I consigli del climatologo Mercalli ai lecchesi per tutelare l'ambiente

Durante la serata del 22 gennaio a Lecco l'esperto di fama mondiale ha fornito alcuni semplici suggerimenti per dare un contributo nella lotta ai cambiamenti climatici

Martedì 22 gennaio si è svolto a Lecco l'incontro con un grande esperto di clima, il meteorologo Luca Mercalli, durante il quale sono emersi alcuni semplici suggerimenti per provare, tutti insieme, a lottare contro l'inquinamento e i conseguenti cambiamenti climatici.

Con la sottoscrizione del Paesc, il Patto dei Sindaci per il clima e l'energia, anche Lecco dal 2016 si impegna a ridurre le emissioni e i consumi per difendere e salvaguardare l'ambiente. Ed è un impegno, quello dell'ente pubblico, che si pone l'obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 a livello locale almeno del 40% entro il 2030 attraverso azioni e misure per prevenire i rischi derivanti dai cambiamenti climatici. Ma come si può raggiungere questo obiettivo? Solo attraverso una sinergia tra settore pubblico e privato, coinvolgendo le imprese, il mondo dell'associazionismo e tutti i cittadini.

I consigli per il risparmio energetico

  • abbassare il riscaldamento di 1 grado e programmare il termostato per risparmiare sulla bolletta;
  • installare finestre con i doppi vetri per ridurre la dispersione termica;
  • acquistare elettrodomestici a basso consumo;
  • spegnere le luci e tutti i dispositivi elettronici utilizzando la funzione ON-OFF;
  • staccare il caricatore del cellulare dalla presa quando non utilizzato;
  • spegnere il computer di notte e nei weekend;
  • posizionare il frigorifero o il congelatore lontano dalla caldaia e spolverare il frigorifero per evitare la polvere sulle bobine che fa aumentare il consumo di energia elettrica;
  • fare controllare la caldaia una volta all'anno per assicurarsi che non consumi troppa energia e funzioni correttamente;
  • piantare un albero (un albero di medie dimensioni assorbe ogni anno circa 6 kg di CO2).

Come evitare gli sprechi d'acqua

Non solo, anche l'acqua è un bene prezioso ed è quindi opportuno usarla in modo responsabile evitando gli sprech. Ecco alcuni accorgimenti che, se applicati da tutti, possono fare la differenza:

  • chiudere il rubinetto mentre mi lavo i denti;
  • azionare la lavatrice e la lavastoviglie a pieno carico;
  • lavare di norma a bassa temperatura;
  • evitare il prelavaggio e l'utilizzo dell'asciugatrice;
  • assicurarsi che i servizi igienici non abbiano perdite;
  • privilegiare la doccia al bagno in vasca, riempire le bottiglie (preferibilmente di vetro) alle casette dell'acqua o bere l'acqua del rubinetto;
  • lavare la frutta e la verdura in una scodella invece che sotto l'acqua corrente e annaffiare le piante con l'acqua restante.

Suggerimenti sul fronte della mobilità

  • partecipare alle iniziative promosse dal Comune per la mobilità sostenibile (Piedibus);
  • camminare, usare la bicicletta;
  • condividere gli spostamenti in auto;
  • evitare di usare l'auto per tragitti brevi e parcheggiare lontano dal centro per ridurre le emissioni e decongestionare il traffico;
  • utilizzare i mezzi pubblici e preferire gli acquisti a km 0 e di prodotti di stagione.

Il vademecum per i rifiuti

  • Fare la raccolta differenziata di vetro, carta, plastica e lattine o barattoli, e di tutte le frazioni che sono previste dal Comune di appartenenza e secondo le regole dettate dallo stesso e dal Gestore e conferire correttamente i rifiuti;
  • Differenziare i rifiuti anche in vacanza. Rispettare l'ambiente deve essere un principio di buon comportamento;
  • Se ho un giardino o un orto, raccogliere i rifiuti organici per produrre compost;
  • Evitare la plastica monouso (posate, cannucce, stoviglie e bottigliette e sostituirle con tazze, bottiglie di vetro o borracce in alluminio);
  • Stampare solo se è davvero necessario;
  • Portare una borsa in tela per la spesa invece di chiedere ogni volta un sacchetto di plastica o di carta al supermercato;
  • Scegliere i prodotti con imballaggi ridotti e comprare le ricariche;
  • Preferire tessuti naturali a quelli sintetici. L'acqua di lavaggio contiene microplastiche che finiscono nei fiumi e in mare;
  • Evitare gli sprechi, comprare solo ciò che serve e riusare di più.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Trovato un cadavere nell'Adda: si teme sia quello di Nicola Scieghi

Torna su
LeccoToday è in caricamento