Un Parco nell'area del Mais, tra Bosisio Parini e Molteno

La proposta del Circolo Ambiente "Ilaria Alpi" per la salvaguardia ambientale della zona

"Un Parco per tutelare l'area del Mais". La proposta del Circolo Ambiente "Ilaria Alpi" per la salvaguardia ambientale della zona detta "Mais" e ubicata nella Brianza lecchese, tra Bosisio Parini e Molteno.

Il "Mais", circa 400mila metri quadri, è un'area totalmente naturale, con - sottolineano dal Circolo - un'indubbia rilevanza naturale: comprende, infatti, molte zone umide, vitale riserva idrica, è attraversata da fossati, in diretta connessione con il vicino torrente Bevera, ed abitata da una fauna che va salvaguardata, dai piccoli anfibi a varie specie di uccelli.

La zona è per la quasi totalità in territorio di Bosisio, ma la nuova area di tutela potrebbe essere estesa ai confinanti terreni agricoli di Molteno, a sud fino a Viale Consolini e verso est fino a via Aldo Moro, comprendendo - quindi - anche la relativa parte del torrente Bevera.

«Per tutelare l'area del Mais, si potrebbe istituire un'area protetta, ad esempio un Parco Sovracomunale - ha detto il presidente Roberto Fumagalli - Sfruttando le opportunità della recente legge regionale per la riorganizzazione dei parchi (entrata in vigore lo scorso novembre), i Comuni di Bosisio e di Molteno potrebbero formare un PLIS (Parco Locale di Interesse Sovracomunale), oppure annettere il Mais al Parco Valle Lambro, di cui Bosisio fa già parte. Con l'istituzione dell'area protetta, il Mais verrebbe finalmente tutelato dal punto di vista ambientale. L'ambiente naturale è una risorsa e non deve essere vista come un impedimento allo sviluppo. Come Circolo siamo disponibili ad incontrare le due amministrazioni comunali per definire le possibilità di salvaguardia ambientale del Mais».

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Scontro auto-scooter a Robbiate: gravissima una donna

    • Meteo

      Torna il maltempo sul Lecchese: è allerta idro-meteo

    • Cronaca

      «Viva la Resistenza, Viva il 25 Aprile, Viva l'Italia!»

    • Cronaca

      Lecco: si sperimenta il censimento permanente della popolazione e delle abitazioni

    I più letti della settimana

        Torna su
        LeccoToday è in caricamento