Ancora vento forte sul Lecchese: scatta l'allerta di Protezione civile

Diramata una nota contrassegnata dal codice giallo (rischio ordinario) sino alla mezzanotte di oggi, lunedì 28 gennaio

Doveva esserci la neve (ma le precipitazioni di domenica sono state scarse), invece il risveglio in questo lunedì mattina è arrivato con un vento forte che spira dal fronte nord-occidentale.

La Protezione civile della Regione Lombardia ha emanato nella tarda serata di ieri, domenica, un bollettino di allerta per vento forte di colore giallo (criticità ordinaria) in vigore dalla mezzanotte scorsa fino alle 00.00 del 29 gennaio su Lario e Prealpi. Attenzione sempre alta anche sulfronte del rischio incendi, che nelle scorse settimane ha prodotto gravi danni anche nel nostro territorio.

La sintesi meteorologica

Nella notte tra domenica 27/01 e lunedì 28/01 residue precipitazioni sui settori Retici di confine e su parte dei settori orientali della regione; in particolare fino al mattino possibili ancora su basso Mantovano, con limite neve fino al suolo, ma senza accumuli significativi al suolo, al più su basso Mantovano attorno a 1 cm. Altrove assenti o occasionali. Fin dalla prime ore del mattino del 28/01 è prevista l'entrata di correnti da Nord, che determineranno un aumento dell'intensità della ventilazione dapprima in montagna poi anche sulla pianura.

Pertanto lunedì 28/01, venti da Nord-Nordovest, deboli o moderati in pianura (con velocità medie orarie più elevate sui settori occidentali della pianura, con valori fino a 30 km/h); in montagna tra i 700 e i 1.500 metri circa venti moderati a tratti forti (con velocità medie orarie tra 20 e 35 km/h, con locali raffiche fino a 35-55 km/h e valori localmente più elevati su Retiche di confine). Venti in attenuazione in serata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Nuovo digitale terreste 2020: cosa cambia per gli utenti

Torna su
LeccoToday è in caricamento