Arriva anche sul Lecchese la neve a bassa quota: scatta l'allerta

Fronte freddo in transito sul nostro territorio nella giornata di domenica. La Protezione civile ha emesso un bollettino di colore giallo (rischio ordinario) fino a mezzanotte. "Imbiancate" anche in settimana

Finalmente la neve dovrebbe arrivare anche a basse quote. E scatta l'allerta. La Protezione civile di Regione Lombardia ha infatti emesso un bollettino di colore giallo ("rischio ordinario") che scaterà alla mezzanotte del 27 gennaio e durerà fino alla mezzanotte del 28.

Per tutta la giornata di domenica, dunque, anche il territorio di Lario e Prealpi lecchesi e comasche sarà interessato, come l'intera Lombardia, da un fronte freddo in arrivo dal Nord Europa, che porterà pioggia e neve anche nei giorni successivi, spostandosi gradualmente verso Sud.

Nel corso della settimana alle porte, però, la neve farà capolino più volte, alternandosi al sole: mercoledì e, con maggiore intensità, nella giornata di venerdì. Le temperature massime crolleranno a eccezione di martedì e mercoledì, in cui sul Lecchese dovrebbe verificarsi un temporaneo miglioramento.

La sintesi meteorologica

Domani, domenica 27/01, dal primo mattino deboli o molto deboli precipitazioni a partire dai settori occidentali, in estensione sparsa verso Est in giornata anche ai restanti settori. Maggiormente interessati i settori alpini, prealpini e settori di alta pianura, dove nel pomeriggio le precipitazioni tenderanno a essere diffuse. In serata poi in attenuazione e in esaurimento a partire dai settori nordoccidentali. Limite neve inizialmente attorno a 600 metri, quindi in abbassamento nel corso del pomeriggio-sera, con possibile neve/nevischio/pioggia mista a neve fino a quote di pianura. Su fascia alpina, prealpina e Appennino accumuli di neve tra i 600 e i 1.200 metri mediamente compresi tra 3-10 cm, dove i valori più elevati fanno riferimento ai settori Retici di confine, in particolare Alta Val Chiavenna. Sui settori pedemontani e parte di alte pianure, sotto i 600 metri accumuli al più attorno a 1-2 cm. Sui restanti settori di Pianura e sulla fascia collinare dell'Oltrepò Pavese accumuli al suolo mediamente inferiori a 1 cm.

Nella notte tra domenica e lunedì 28/01 residue precipitazioni sui settori Retici di confine e su parte dei settori orientali della regione, in particolare fino al mattino possibili ancora su basso mantovano, con limite neve fino al suolo. Altrove assenti o occasionali.

Febbraio 2017: Lecco nella stretta del "Burian"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Nuovo digitale terreste 2020: cosa cambia per gli utenti

Torna su
LeccoToday è in caricamento