Come pulire i fari opacizzati della propria auto

I fari sono continuamente soggetti ad aggressioni ambientali e al trascorrere del tempo, un'accurata pulizia diventa quindi necessaria. Vediamo come far tornare puliti i fari della nostra auto

Non è raro trovarsi a dover pulire i fari della propria auto, soprattutto quando con il tempo tendono ad opacizzarsi e ingiallirsi. Questo accade perché i nuovi fari in policarbonato o plexiglass, materiali che hanno sostituito il vetro, tendono con il tempo a deteriorarsi e divenire opachi. I fari sono realizzati in plastica, rivestita da uno strato sottile di vernice protettiva trasparente, che se viene a mancare, farà risultare il faro opaco, e la luce emessa sarà decisamente più fievole. 

Considerando che i fari sono continuamente soggetti ad aggressioni ambientali e al trascorrere del tempo, un'accurata pulizia diventa quindi necessaria, per far tornare la nostra auto come nuova. Basterà eseguire una corretta pulizia utilizzando con un kit fai da te, oppure rivolgendosi al carrozziere di fiducia se non siamo molto abili. 

Pulizia con dentifricio

Ci sono diversi metodi per pulire i fari opacizzati, uno dei più semplici ed economici è il dentifricio. Basterà pulire con cura i fari, usando un panno, e rimuovendo quindi sporco e polvere, e utilizzare poi il dentifricio per pulire con cura tutta la superficie del faro. Vedrete subito i fari della vostra auto diventare più trasparenti. Risciacquare poi con acqua e asciugare con un panno asciutto. Si può usare della cera per rendere i fari ancora più brillanti.

Pulizia fari: i metodi migliori

Il deterioramento di un faro, fa andare via la vernice protettiva e questo può essere un problema, soprattutto quando la luce inizia ad essere più debole e la visibilità risulta quindi ridotta. Un inconveniente che può aumentare il rischio di incidenti stradali.

Oltre alla soluzione “casalinga” del dentifricio, un’alternativa è il bicarbonato di sodio, uno sbiancante naturale. Basterà immergere un panno in un recipiente che contiene bicarbonato, e strofinare la lente del faro. Molto più efficace è l’utilizzo della carta abrasiva a grana molto fine, da utilizzare per le diverse fasi di pulizia. È importante lavare accuratamente i fanali prima di iniziare le operazioni di pulizia e proteggere con un nastro adesivo le superfici circostanti. Durante la pulizia, consigliamo di tenere umida l'area da levigare e non insistere troppo sulla stessa zona per evitare graffi . Una volta terminata la pulizia, applicare della cera per proteggere il faro dagli agenti atmosferici per alcune settimane. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lurago D'Erba: incidente mortale, muore una donna di Brivio

  • Separato dalla moglie, la violenta insieme agli amici e picchia il figlio più piccolo: arrestato

  • Nei "bordelli" ticinesi sconti per ingolosire i vicini lombardi

  • Nasce a Pescarenico il centro specialistico "Progetto futura infanzia"

  • Scatta l'allerta meteo: si abbassa la quota neve anche nel Lecchese

  • Maltempo: in arrivo un nuovo peggioramento, prolungata l'allerta meteo regionale

Torna su
LeccoToday è in caricamento