Abbadia: don Vittorio Bianchi lascia, a fine estate arriva don Fabio Molteni

Avvicendamento dalla guida della comunità pastorale. Il parroco 80enne era giunto in paese nel 2010: sarà trasferito a Bellagio

Don Vittorio Bianchi

Cambio alla guida della comunità pastorale di Abbadia Lariana. A fine estate Don Vittorio Bianchi, 80 anni, lascerà il posto che occupa dal 2010 a don Fabio Molteni, 53 anni originario di Lomazzo e attuale prevosto di Tavernola.

Da settembre don Vittorio sarà trasferito a Bellagio nelle vesti di collaboratore del Vicariato. Terminerà così la sua esperienza nella comunità pastorale di Abbadia, che comprende la parrocchia di San Lorenzo e quella di Sant'Antonio a Crebbio, frazione alta del paese. Don Vittorio arrivò in paese nel 2010, raccogliendo l'eredità di don Giovanni Villa che ad Abbadia era rimasto una quindicina d'anni.

Abbadia festeggia con don Vittorio per gli 80 anni

Recentemente don Vittorio era stato festeggiato dai suoi parrocchiani per l'80° compleanno. «Metto il dono della mia salute a beneficio della gente» aveva detto durante la settimana di avvicinamento alla data. Il sacerdote, nato a Mandello il 30 ottobre 1938 e ordinato il 28 giugno 1964, in quell'occasione aveva raccontato la sua passione per la moto.

L'amore per le due ruote è talmente forte che ancora oggi, a 80 anni, il sacerdote non disdegna recarsi ai Piani Resinelli con il suo scooter da 500 cc per celebrare la messa vespertina della domenica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga fa felici due lecchesi: due Mini in regalo, i numeri vincenti

  • Individuato l'uomo che punta i pedoni con l'auto come in un "folle gioco"

  • Ladri in azione in Valle San Martino: spaccato un muro a picconate per rubare anche dalla cassaforte

  • Best Bakery ancora sul lago: in gara "MDM", lo scettro del lago va sul ramo occidentale

  • Statale 36: incidente poco fuori dall'Attraversamento, traffico bloccato verso Lecco

  • Bimbo di due giorni chiuso nell'auto, intervengono i Vigili del fuoco

Torna su
LeccoToday è in caricamento