Festa d'inaugurazione per la Libera Università del Bosco

Appuntamento sabato 21 settembre ad Aizurro: l'iniziativa green è promossa dalla Cooperativa Liberi Sogni in accordo con i Comuni del territorio

Nasce sul Monte di Brianza, tra i comuni di Valgreghentino, Airuno e Colle Brianza, grazie al contributo di Fondazione Cariplo, e si estende a tutta la provincia di Lecco e ai territori che desiderano sperimentare un nuovo rapporto tra comunità e natura. Si tratta della Lub, la Libera Università del Bosco, un sodalizio green nel quale è coinvolta una vitale comunità di docenti, esperti, appassionati e custodi dei saperi del bosco, che svolge corsi e percorsi rivolti ad insegnanti, educatori, famiglie, bambini, giovani, adulti e famiglie.

Sabato 21 settembre in piazza Resegine ad Aizurro, frazione di Airuno, si terrà la festa di inaugurazione della Libera Università del Bosco. Verranno presentati il Piano di offerta formativa 2019/2020 e due dei quattro itinerari tematici che la accompagnano, quello dedicato al Castagno, pianta nobile, un tempo regina della Brianza contadina e quello dedicato alle opere di Land Art, realizzate con materiali del bosco. L’evento, che si snoda per tutta la giornata offrendo anche la possibilità di pranzare con prodotti locali, si aprirà con i saluti della Cooperativa Liberi Sogni che vede nella Lub il coronamento di anni di lavoro e impegno in ambito formativo e naturalistico insieme alle comunità locali, che lascerà poi la parola al sociologo Stefano Laffi per presentarne i valori fondativi e inquadrarli nell’ambito dei movimenti per l’ambiente.

Successo per il Social Day, volontari del Rota volontari per un giorno

«L’offerta formativa, che verrà presentata nel pomeriggio di questa giornata di festa, conta più di 30 proposte mirate a ristabilire un rapporto vivo e di reciprocità con il territorio e gli spazi naturali, per tornare in sintonia con la natura, ri-imparare a fare cose concrete, scoprire gli antichi saperi con gli occhi dell’uomo moderno - spiega Adriana Carbonaro della Cooperativa Liberi Sogni - Saranno proposte attività nel bosco, corsi di ripristino di sentieri e torrenti, attività di citizen science, laboratori esperienziali, esperienze immersive alla scoperta dei suoi abitanti vegetali ed animali, sessioni di land art e di storytelling, percorsi di benessere e crescita personale improntati all’ecopsicologia, itinerari tematici, occasioni conviviali per fare comunità attorno ad un nuovo modo di vivere il bosco».

La LUB presenterà, durante la giornata, anche la nuova edizione del percorso esperienziale "Natura Maestra di Vita. Un anno insieme per cambiare con il bosco". Un percorso di scoperta e avvicinamento al bosco, strutturato in nove mesi di lezioni teorico-pratiche in natura, rivolto ad insegnanti, educatori, esperti ed appassionati.

Nei nove moduli previsti verranno forniti strumenti di team building, di lettura del paesaggio boschivo, conoscenze sulla flora e fauna del bosco; verranno stimolati il senso di connessione e relazione reciproca con l’habitat naturale attraverso l’ecopsicologia e l’abilità manuale con attività creative di land art e di cesteria. Il percorso inizierà il 20 ottobre e sarà possibile iscriversi anche a singoli moduli. Per gli insegnanti sarà possibile utilizzare la Carta del docente.

Il programma

Ore 9.30 - Ritrovo ad Aizurro (frazione di Airuno) presso il Parco giochi “Amici di Tino” di P.zza Resegone Welcome coffee con pane e marmellata

Ore 10.00 - Saluti istituzionali: Coop Soc. Liberi Sogni Onlus, Presentazione della Libera Università del Bosco, Stefano Laffi, ricercatore sociale presso Codici Ricerche, i valori fondativi della LUB e il movimento globale dei giovani per l’ambiente, La parola ad alcuni docenti della LUB: Simone Masdea, agronomo e dottore forestale, Il sistema bosco e la sua manutenzione, Marcella Danon, ecopsicologa, Il Bosco fuori e dentro di noi, una riflessione e una pratica di ecopsicologia. Il team di docenti si presenta.

Ore 13.00 - Pranzo vegetariano con prodotti locali, bevande comprese 10 euro (oppure possibilità di pranzo al sacco). Per chi volesse raggiungere il gruppo è previsto un secondo ritrovo nel pomeriggio ritrovo ore 14.15 in piazza Resegone, Aizurro.

Ore 14.30 - Escursione guidata alla scoperta del nuovo Itinerario del castagno e delle Opere di land Art. Un percorso guiderà i partecipanti alla riscoperta della cultura legata a una pianta che fu un tempo regina di queste terre. Tra radure e cascine i partecipanti dialogheranno con la storia e con le voci di chi ha vissuto l'ultimo periodo della Brianza contadina riscoprendo saperi, mestieri e architettura. Lungo il tragitto si potranno ammirare le opere di Land art realizzate quest'estate da alcuni artisti con i materiali del bosco. Si raccomanda abbigliamento comodo e scarpe adatte. Il percorso è facile e adatto a tutti, grandi e piccoli.

Ore 16.30-17.00 - Merenda al Crazy-bosco, presentazione del Piano di Offerta Formativa della LUB con più di 30 proposte formative che spaziano dalle scienze naturali e ambientali alla land art, dall’ecopsicologia alla botanica, dalla citizen science alla cesteria.

Ore 18.00 Saluti e rientro.

Info e iscrizioni

Per motivi organizzativi e logistici è necessario confermare la partecipazione entro mercoledì 18 settembre, lub@liberisogni.org/ 3492868854. È possibile raggiungere Aizurro anche in treno, fermata Airuno sulla linea Lecco-Milano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Latitante da 15 anni, preso a Milano il re dei documenti nato nel Lecchese

  • "Black Ink": riciclaggio e bancarotta, truffa da trentacinque milioni. In dodici finiscono nei guai

  • Statale 36: brutto incidente prima della "San Martino", serie le condizioni di un'automobilista

  • Come far durare più a lungo la tinta per capelli

  • Scomparso 32enne: ricerche in corso sul Monte Moregallo

  • Torna il maltempo: nel Lecchese scattano ben tre allerte

Torna su
LeccoToday è in caricamento