Ballabio, oltre 450mila euro per la spesa sociale: «E' un record»

Aumentano i fondi stanziati dall'Amministrazione comunale per i servizi a favore dei cittadini bisognosi

La "casetta" dove si è svolto il Consiglio nel quale si è parlato di servizi sociali.

Aumenta la spesa per il sociale del Comune di Ballabio, sempre in crescendo negli ultimi anni. Le nuove cifre dell'assistenza ballabiese sono state illustrate nel contesto della variazione di assestamento di Bilancio dal vicesindaco Giovanni Bruno Bussola durante la seduta di Consiglio comunale svoltasi ieri sera nella Grignetta, la "casetta" in legno dell'omonimo parco (nella foto).

Il vicesindaco Bussola: «Tra le priorità il sostegno ad anziani e disabili»

«Per quanto concerne il sociale - ha dichiarato Bussola - assistiamo a un incremento importante di molti capitoli, ad esempio quello dove stanziamo altri 50.000 euro per le rette del ricovero di minori in istituto. Non si possono fare nomi però mi piace specificare che si tratta di minori che, con il contributo del Comune di Ballabio vanno in apposite strutture su segnalazione del Tribunale, ma assieme alla loro mamma». Ma l’incremento di fondi per il sociale, prosegue il vicesindaco «riguarda anche altri ambiti, tra cui quello delle persone in difficoltà (in particolar modo anziani e disabili), degli educatori, dell’assistenza domiciliare». Con questi assestamenti di Bilancio, per la spesa sociale a Ballabio si raggiunge la stanziamento complessivo di 467.000 euro, cifra molto rilevante per un Comune di 4.000 abitanti. «Rispetto al 2015 - continua Bussola - in soli due anni avevamo aumentato di quasi il 40% la spesa sociale, portandola a 373.771 euro l'anno. Ora siamo a circa 467.000 euro l'anno, anche in questo caso mantenendo sempre la promessa di non aumentare mai tasse e tariffe comunali. Con la preoccupazione di evitare ogni finanziamento a pioggia, vagliando con scrupolo intervento per intervento».

Sicurezza integrata: a Ballabio guardie giurate per la vigilanza notturna

Anche il sindaco promuove le scelte dell'Amministrazione in materia di servizi sociali. «Avevo promesso che Ballabio sarebbe stato un Comune sociale - commenta Alessandra Consonni - e così è stato. È difficile immaginare quanti siano i drammi vissuti in un paese dove, pure, la vita scorre serena: vi sono molte situazioni dolorose sconosciute ai più, perchè tanti ballabiesi mantengono un dignitoso riserbo. In tanti si rivolgono a me - continua il sindaco  - chiedendo il mio interessamento e devo complimentarmi per il lavoro svolto dal nostro ufficio per i Servizi Sociali, d'intesa con l'assessore Sara Gattinoni. Sul sociale vi è un impegno corale, dove tutti abbiamo una parte: basti pensare che il sindaco, tra l'altro, viene designato dal Tribunale come tutore di soggetti in situazioni critiche, e si trova a tenere la contabilità di detenuti piuttosto che ad autorizzare le cure mediche di anziani in case di riposo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoratori egiziani devolvono incasso all'ospedale di Lecco: «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati»

  • «Addio cara mamma, sei stata una donna fortissima»

  • Usmate Velate, schianto tra due auto sulla Provinciale: morto un lecchese di 26 anni

  • I pendolari Trenord lanciano il loro "sciopero": «Un mese tutti senza biglietti e abbonamenti»

  • Elaborazioni, pneumatici, scarichi: a Lecco è scoppiata la passione per il "tuning"

  • Lurago D'Erba: incidente mortale, muore una donna di Brivio

Torna su
LeccoToday è in caricamento