Il Basket Costa chiede alle famiglie masnaghesi di ospitare le atlete

Importante progetto "Un'Atleta in famiglia": la società cestistica vuole reclutare sul territorio nazionale (e non) ragazze motivate a sviluppare il proprio talento sportivo, e ha bisogno di un contesto familiare sereno per farle crescere e studiare

Quanto volte abbiamo scritto che il Basket Costa rappresenta un'eccellenza dello sport lecchese? Innumerevoli. La prima squadra da anni in Serie A2, capace persino di conquistare la Coppa Italia di categoria; un settore giovanile immenso, vincente e formativo.

Costa: la Regione dice no all'apertura della moschea

Questa volta, però, l'eccellenza travalica lo sport e diventa esempio virtuoso. Il nuovo progetto del Basket Costa abbraccia - in un'era di odio e divisione - valori fondamentali quali amicizia, fiducia e condivisione. Si chiama "Un'Atleta in famiglia" e si rivolge in primis alle famiglie masnaghesi, per chiedere la disponibilità a ospitare ragazze provenienti da altre parti d'Italia che scelgono - e vengono scelte - Costa per la loro crescita sportiva e scolastica.

La società biancorossa vuole reclutare sul territorio nazionale (e non) ragazze motivate a sviluppare il proprio talento sportivo, facendole crescere in un contesto sicuro e avvalendosi di famiglie fidate che possano assicurare loro la possibilità di vivere in un ambiente sicuro e sereno, favorevole alla crescita umana, scolastica e sportiva.

Una stanza, un clima sereno. E un tutor

Alle famiglie che accetteranno, si chiede di mettere a disposizione tempo, una stanza della propria casa e un clima familiare sereno ed equilibrato per ospitare un'atleta selezionata dal Basket Costa. 
Cosa mette a disposizione, invece, la società sportiva? Un tutor che seguirà sia l'atleta sia la famiglia ospitante e quella d'origine, la copertura dei trasporti casa-palestra e il supporto nello studio se necessario. 

Tutte le informazioni principali del progetto si trovano sulla pagina dedicata sul sito. Chi desidera approfondire l'argomento e scoprire cosa prevede il percorso "Un'Atleta in Famiglia" può partecipare all'incontro che si svolgerà lunedì 18 marzo alle ore 20.30 alla biblioteca di Costa Masnaga.

La lettera inviata dalla società

Carissimi genitori,
Vi raggiungiamo con questa comunicazione perché abbiamo una proposta da condividervi. 
Si chiama "Un'Atleta in Famiglia" ed è un progetto che coniuga accoglienza e sport, a partire dalle nostre famiglie.
Come Società Sportiva abbiamo l'esigenza di reclutare sul territorio nazionale (e non), ragazze motivate a sviluppare il proprio talento sportivo. Abbiamo però bisogno di famiglie fidate che possano garantire a queste atlete un contesto familiare sicuro e tranquillo, favorevole alla loro crescita umana, scolastica e sportiva, ospitandole presso di sé.
Basket Costa si impegna non solo nel reclutamento delle atlete e nell'individuazione delle famiglie ospitanti, ma ad accompagnare entrambe, per tutto il periodo di permanenza delle atlete, con un "servizio" di tutoring. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Venezia. Imbarcazione si schianta: morto il recordman Buzzi, ferito Invernizzi

  • Tragedia di Venezia: Nicolini è la seconda vittima lecchese. Invernizzi sotto osservazione

  • Valmadrera: si cerca Cesare Piras, visto l'ultima volta in città

  • Addio al genio Fabio Buzzi: ha scritto la storia della motonautica

  • Calolzio: gratta e vince 100.000 euro nella tabaccheria del centro

  • Cade dalla scala al supermercato: 36enne in gravi condizioni

Torna su
LeccoToday è in caricamento