Canti e danze del pellegrinaggio medievale emozionano il pubblico del Lavello

Tutto esaurito al santuario per il concerto della Capella de Ministrers che ha proposto le melodie tramandate dal "Llibre Vermell" di Monserrat. Una serata di alto valore storico e culturale apprezzata dal pubblico

Il saluto finale dell'ensemble spagnola dopo l'applauso del pubblico.

Un’emozionante serata all’insegna di canti e danze del pellegrinaggio medievale. Tutto esaurito ieri sera, venerdì, al santuario di Santa Maria del Lavello per il concerto “El Llibre Vermell” proposto dalla “Capella de Ministrers” diretta da Carles Magraner, uno dei più rinomati ensemble di musica antica al mondo. Fondato nel 1987 e con sede a Valencia, il gruppo è approdato a Calolziocorte grazie all’impegno della Fondazione Lavello guidata dal presidente Daniele Maggi e all’organizzazione promossa da: Le nostre vie dei canti, Res Musica, Fondazione Luigi Clerici, Interreg Italia Svizzera, e alla direzione artistica del professore lecchese Angelo Rusconi.

Oltre un’ora e mezza di musica e brani di alto valore, un’esibizione conclusa con una standing ovation, un sentito omaggio da parte del pubblico alzatosi in piedi ad applaudire. Con una formazione ricca di timbri, la Capella de Ministrers ha presentato le seducenti melodie tramandate dal “LIbree Vermell” di Monserrat (libro rosso dal colore della copertina). Alcuni pezzi contengono espliciti riferimenti alla danza e pertanto il Libree Vermell costituisce una testimonianza musicale unica della danza sacra medievale. Perfetta la suggestiva cornice architettonica del santuario, tra affreschi e arredi sacri di valore, per il concerto a tema storico e religioso.

Calolzio, tapparella vola dal quinto piano sulla piazza del municipio

Prima del Lavello l’ensemble spagnola aveva già partecipato a  importanti festival del settore in Spagna, in varie località d’Europa, in America, Cina e India. Oltre 55 i dischi registrati. Questi i nomi dei musicisti che si sono esibiti, con successo, anche ieri sera al Lavello: Delia Agundez (soprano), Jordi Ricart (baritono), Carles Magraner (vihuela de arco e direzione), David Antich (flauti e aulos), Eduard Navarro (liuto e cornamusa), Robert Cases (liuto e arpa), Pau Ballester (percussioni).

Da martedì 10 settembre sarà operativo il "nuovo" mercato di Calolzio

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Venezia. Imbarcazione si schianta: morto il recordman Buzzi, ferito Invernizzi

  • Tragedia di Venezia: Nicolini è la seconda vittima lecchese. Invernizzi sotto osservazione

  • Valmadrera: si cerca Cesare Piras, visto l'ultima volta in città

  • Addio al genio Fabio Buzzi: ha scritto la storia della motonautica

  • Calolzio: gratta e vince 100.000 euro nella tabaccheria del centro

  • Resta bloccata con l'auto al passaggio a livello, donna brianzola denunciata

Torna su
LeccoToday è in caricamento