Calolzio guarda già al Natale: al via la lotteria dei negozianti, anche un'auto in palio

Presentate nella sede di Confcommercio le iniziative per le festività. Cristina Valsecchi: «Hanno aderito 103 attività, ogni 100 euro di spesa in città si avrà un biglietto della sottoscrizione a premi». E il 6 gennaio tornerà il corteo storico della Valle San Martino

Monica Pigazzini (Confartigianato), la coordinatrice Cristina Valsecchi (Confcommercio) e Lionello Bazzi (Confesercenti).

Si comincia sabato 15 novembre: chi farà acquisti a Calolzio fino al 25 dicembre potrà partecipare alla sottoscrizione a premi "Natale 2019" con in palio un'automobile e tre buoni spesa del valore di 100 euro l'uno. Nel capoluogo della valle San Martino torna l'iniziativa promossa con successo da 11 anni grazie all'impegno dei commercianti cittadini che garantiranno inoltre le luminarie per colorare le festività calolziesi. Il tutto con il coordinamento di Cristina Valsecchi, presidente di Confcommercio Valle San Martino (ente promotore) che ha illustrato nei dettagli come funzionerà la lotteria di Natale insieme a Monica Pigazzini, delegata calolziese di Confartigianato Lecco, e di Lionello Bazzi, presidente locale di Confesercenti.

L'obiettivo è promuovere gli acquisti a Calolzio, presto anche le luminarie

«Proprio la sinergia con i colleghi delle altre associaioni di categoria e l'impegno di tanti negozianti e professionisti calolziesi ci ha permesso di riproporre la lotteria di Natale con ricchi premi, oltre a 80 luminarie e ad altre iniziative collegate - ha commentato Cristina Valsecchi - La ricetta è sempre quella collaudata con successo nelle dieci edizioni precedenti: ogni 100 euro di acquisti fatti in città e documentati da scontrini si avrà diritto a un tagliando della sottoscrizione a premi. L'estrazione dei biglietti vincenti si terrà poi nel pomeriggio dell'Epifania dopo il corteo storico della valle San Martino che verrà riproposto dopo un anno di stop. E anche questa è una bella notizia». 

Il bonus acquisti raddoppia per chi nei week-end "rinuncia" ai centri commerciali

Il primo premio sarà una Wolkswagen Up, poi buoni acquisti da spendere sempre a Calolzio. «L'obiettivo è proprio quello di favorire le spese in città durante il periodo delle festività natalizie, offrendo alla popolazione una lotteria con ricchi premi - aggiunge Cristina Valsecchi - In quest'ottica chi farà acquisti nei negozi calolziesi il sabato e la domenica, giorni in cui sono più frequenti le visite ai centri commerciali, il valore del buono spesa verrà eccezionalmente raddoppiato. I tagliandi potranno essere ritirati, ogni 100 euro di spesa, nella sede di Confcommercio Calolzio in corso Dante da settimana prossima fino al 4 gennaio. In tutto sono ben 103 i commercianti che hanno aderito, più gli sponsor. Un ottimo dato, che testimonia l'importanza di una collaborazione tre le realtà economiche locali. La notte bianca tornerà invece in estate».

Pigazzini e Bazzi: «Preziosa sinergia per favorire il territorio»

Soddisfatta dell'iniziativa anche Monica Pigazzini: «Siamo felici di collaborare ancora una volta a un'iniziativa che nasce con l'intento di aiutare le realtà commerciali e artigianali del territorio. Fare rete e promuovere sinergie di questo tipo è sempre molto utile. Invitiamo tutti a partecipare facendo acquisti a Calolzio». Sulla stessa lunghezza d'onda Lionello Bazzi: «Grazie a Cristina e a chi continua ad impegnarsi per iniziative come queste che animano le nostre città nel periodo natalizio, favorendo concretamente il commercio».

L'anno scorso la sottoscrizione a premi targata Calolzio sfiorò quota 300 tagliandi, e quindi 300.000 euro di spese in città. L'obiettivo è cercare replicare l'ottimo risultato e tentare di andare ancora oltre, all'insegna del motto "L'unione fa la forza".

Show cooking con la Top Chef al Lavello

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Trovato un cadavere nell'Adda: si teme sia quello di Nicola Scieghi

Torna su
LeccoToday è in caricamento