Pronto il "nuovo" campanile di Calolzio, domenica 23 febbraio l'inaugurazione

Ultimi ritocchi al monumento simbolo della chiesa del centro città. L'arciprete don Giancarlo Scarpellini: «Importante intervento di restauro. Invitiamo tutti alla cerimonia che si terrà dopo la messa»

Il campanile della chiesa di San Martino Vescovo rimesso a nuovo.

«Sono felice di poter dire che le opere di restauro del campanile di Calolzio, iniziate la scorsa primavera, sono ormai terminate. Domenica 23 febbraio, dopo la messa delle 10.30, si terrà l'inaugurazione. Invitiamo tutti a partecipare».

Questa la dichiarazione di don Giancarlo Scarpellini, arciprete della parrocchia di San Martino Vescovo, impegnato in questi mesi a promuovere e a seguire, insieme al consiglio degli affari econonici, l'importante e oneroso intervento di restauro e messa in sicurezza del campanile. In questi giorni sono molti i calolziesi con il naso all'insù che stanno ammirando il nuovo volto del campanile, più bianco e pulito rispetto al recente passato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riqualificata anche la palestra dell'oratorio

In questi giorni sono state posizionate anche 250 nuove sedie nella chiesa Arcipresbiterale, e sono stati conclusi i lavori della palestra dell'oratorio con la riqualifica del rettanoglo di gioco e il rifacimento degli spogliatoi. Ma senza dubbio la notizia più importante riguarda la conclusione delle opere del campanile, uno dei monumenti simbolo della città.

Successo per il rinnovato corteo storico della Valle San Martino

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Iperal, dipendenti in stato di agitazione: «Nessuna chiusura festiva, controlli sospesi e pochi dispositivi di protezione»

  • Coronavirus, il Presidente Attilio Fontana ha firmato una nuova ordinanza

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Lecco sono centomila

  • Coronavirus, Borrelli sposta la fine della quarantena: «Credo che staremo a casa anche il primo maggio»

  • Civate in lutto per la scomparsa di Ambrogio Rusconi, storico commerciante del paese

  • Coronavirus, Fontana: «Bisogna prepararsi se il Coronavirus dovesse tornare a ottobre»

Torna su
LeccoToday è in caricamento