Riposizionata l'effige di San Girolamo dopo i passati vandalismi

Iniziativa del gruppo "Cambia Calolzio" a Rossino. «Tra noi ci sono cattolici, laici e islamisti. Ma tutti apprezziamo l'operato del Patrono degli Orfani e abbiamo sistemato volentieri l’edicola maltrattata da alcuni idioti»

La cappelletta di Rossino, frazione di Calolzio,dedicata al Patrono degli Orfani.

Riposizionata l'effige di San Girolamo nella cappelletta di Rossino presa di mira più di una volta dai vandali. L'iniziativa è stata attuata nei giorni scorsi dal gruppo civico "Cambia Calolzio". Una buona notizia anche in vista della ricorrenza del Patrono degli Orfani che verrà celebrata sabato 8 febbraio nella vicina Somasca.  «Nel giugno del 2018 a Rossino, nell’edicola di via Grigne veniva inqualificabilmente sfregiata da qualche cretino una stampa di San Girolamo Emiliani - ricorda Diego Colosimo a nome di "Cambia Calolzio" - Successivamente nel gennaio di quest’anno altri stupidi perditempo, o forse i medesimi, hanno scritto nello spazio vuoto alcune insensate scritte. Nei giorni scorsi, in vista della ricorrenza del Patrono degli Orfani, abbiamo riposizionato, a nostra cura, un’altra stampa di San Girolamo che distribuisce il pane ai poveri».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Colosimo: «Apprezziamo tutti San Girolamo perchè è stato un grande esempio di attenzione ai deboli»

La cappelletta è dunque già stata risistemata e la nuova immagine è già visibile. «Tra noi di Cambia Calolzio - aggiungono gli autori dell'iniziativa - ci sono cattolici e islamisti, laici e agnostici, ma al di là delle nostre diversità, che sono comunque una ricchezza, abbiamo deciso di riesporre, nella stessa posizione dell’edicola maltrattata da idioti, una, per noi, significativa stampa. San Girolamo, al di là di ogni espressione di religiosità per i credenti, per noi rappresenta una figura alta e giusta, per essersi messo a disposizione di affamati, malati, giovani abbandonati, carcerati. Una vita e un impegno ben diverso dai cosiddetti “banchieri di Dio” e dalle molte sbragate ricchezze vaticane. In tempi come i nostri, dove i dilaganti egoismi e le bestialità lievitano in maniera esponenziale, facendo purtroppo proseliti anche per gli irresponsabili comportamenti di soggetti à la page, siano essi politici o altro, figure, come quella di San Girolamo che sono state e sono di esempio con lo stare dalla parte dei più deboli, ci piacciono».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Iperal, dipendenti in stato di agitazione: «Nessuna chiusura festiva, controlli sospesi e pochi dispositivi di protezione»

  • Coronavirus, il Presidente Attilio Fontana ha firmato una nuova ordinanza

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Lecco sono centomila

  • Coronavirus, Borrelli sposta la fine della quarantena: «Credo che staremo a casa anche il primo maggio»

  • Civate in lutto per la scomparsa di Ambrogio Rusconi, storico commerciante del paese

  • Coronavirus, Fontana: «Bisogna prepararsi se il Coronavirus dovesse tornare a ottobre»

Torna su
LeccoToday è in caricamento