Presentata sabato la nuova Casetta ecologica di Silea a Introbio

Costruita in legno, chiusa e protetta con un sistema di apertura a mezzo di badge e impianto di videosorveglianza, ospita tutti i contenitori delle diverse raccolte differenziate

È stata presentata ufficialmente nella mattinata di sabato 18 maggio la nuova "Casetta ecologica", realizzata in partnership dal Comune di Introbio e da Silea Spa che sorge in piazza Carrobbio (stazione Carabinieri).

L'evento, al quale hanno preso parte, oltre al sindaco di Introbio Adriano Airoldi, anche i vertici di Silea Spa - rappresentati dal presidente Domenico Salvadore, dal direttore generale Marco Peverelli e dal responsabile tecnico dei servizi di raccolta Beniamino Bianco - e i rappresentanti di numerosi comuni della Valsassina e della Riviera, è stata l'occasione per un forte coinvolgimento della popolazione locale, a cominciare dai bambini delle scuole elementari e medie, che hanno recitato una serie di poesie sul tema della raccolta differenziata e della tutela dell’ambiente da loro stessi composte.

Costi di 10mila euro a carico di Silea

La nuova casetta ecologica è una vera e propria costruzione completamente in legno, con tetto a due falde, che ospita tutti i contenitori delle diverse raccolte differenziate, chiusa e protetta con sistema di apertura a mezzo di badge e impianto di videosorveglianza. Il costo complessivo dell'intervento, di cui Silea si è fatta carico, è stato di circa 10mila euro, mentre il terreno è stato messo a disposizione dal Comune stesso.

Raccolta differenziata, a Introbio si inaugura la nuova casetta ecologica

«Siamo certi che con questa iniziativa potremo contribuire concretamente a far crescere la raccolta differenziata a Introbio - ha affermato il presidente di Silea Spa, Domenico Salvadore - La Valsassina, per le sue condizioni geomorfologiche e la presenza di numerose seconde case, è purtroppo ancora nella parte bassa della classifica della raccolta differenziata in provincia di Lecco. Ci auguriamo che altri comuni prendano spunto da questa iniziativa che potrà dare una risposta concreta alle richieste pervenute dai numerosi proprietari di seconde case del comune».

L'inaugurazione tocca a un cittadino

Non a caso, a  inaugurare l'edificio è stato un cittadino, possessore di seconda casa proprio a Introbio, che aveva posto con evidenza al sindaco il problema di come poter procedere a un conferimento regolamentato dei rifiuti quando rientrava nel fine settimana al proprio comune di residenza.

Alla Casetta ecologica potranno accedere, grazie al sistema ad apertura messo a punto da Imsa, utilizzando la propria tessera sanitaria - da abilitare presso gli uffici comunali - tutti i proprietari di seconda casa nel Comune. Il servizio potrà essere utilizzato anche dai cittadini residenti a Introbio in caso di necessità (ad esempio l'assenza per tempi prolungati da casa): in questo caso l'abilitazione, sempre da richiedere presso gli uffici comunali, sarà a titolo provvisorio.

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare le formiche da casa: rimedi naturali

  • Caldo in auto: come difendersi

  • Dormire bene e svegliarsi di buon umore: ecco alcuni consigli

  • Piscine interrate: costi e tempi di realizzazione

I più letti della settimana

  • Vendeva vestiti contraffatti provenienti dalla Cina: sequestrate casa e auto a una lecchese

  • Super biscia "a spasso" in centro città entra in una scuola guida

  • Notte fra sabato e domenica, fioccano gli incidenti nel Lecchese

  • Esagera con l'alcool: giovane finisce ricoverato in ospedale

  • Molesta i turisti sul treno e fa a cazzotti con gli agenti: arrestato giovane

  • Beccato a spacciare vicino a un locale notturno: giovane punito con il primo daspo urbano della provincia

Torna su
LeccoToday è in caricamento