«Fontana a secco e incuria, urgono interventi per il parco di Palazzo Belgiojoso»

Cinzia Bettega, capogruppo della Lega a Lecco, critica l'Amministrazione e chiede di porre rimedio ai problemi segnalati anche da alcuni cittadini: «Mancano pure i servizi, tra cartacce ed erba alta. Altro che turismo»

Fontana non funzionante e incuria: la Lega chiede interventi per migliorare il Parco di Palazzo Belgiojoso criticando le mancanze dell'Amministrazione. Cinzia Bettega, capogruppo del Carroccio in Consiglio comunale, ha diffuso un comunicato illustrando (con tanto di foto qui riportate) una serie di problematiche da lei stessa verificate dopo un sopralluogo nell'area verde a due passi dal centro città. 

«Sollecitata da osservazioni di mamme e conoscenti ho rilevato le seguenti "magagne", ricordando, tra l’altro, che il parco è stato inaugurato in pompa magna da sindaco e assessori circa un anno fa - scrive Cinzia Bettega - La fontana con all’interno la stele dedicata all’enigmista Giuseppe Airoldi è asciutta da mesi, nessuna traccia di giochi d’acqua e zampilli. Dalle due vedovelle in ghisa non scende una goccia: un pulsante manca e l’altro non funziona. Il lavabo in pietra è colmo d’acqua, piovana e stagnante visto che il rubinetto gira a vuoto».

Ma la lista delle problematiche stilata dalla capogruppo leghista non si ferma alla fontana. «Il vialetto che porta al gazebo non è curato: cartacce ed erba alta lo costeggiano - incalza Cinzia Bettega - In un altro angolo il tessuto non tessuto anti radice spunta vistosamente dal terreno. Il primo maggio un grosso ramo spezzato giaceva a pochi metri da scivoli e altalene e due grossi sacchi viola decoravano il cestino portarifiuti sul vialetto principale».

Avere cura del bene comune: partiti i lavori in corso Europa

E poi c'è il problema dei servizi. «Il giardino ha un’area giochi ed è frequentato da molti bambini, ma non ha una toilette perché il progetto non la prevedeva e nonostante le segnalazioni ancora non si è posto rimedio; i genitori si rivolgono ai gestori del Planetario, che gentilmente, concedono l’uso del loro bagno ai bimbi, quando sono in ufficio».

Cinzia Bettega aggiunge: «Il Comune ha speso una somma importante per la riqualificazione di questo angolo verde e a un anno dal taglio del nastro con tanto di banda, la Junior Band del Corpo Musicale Manzoni, e di benedizione, di don Mario Proserpio, tramite l’assessorato al Decoro Urbano dovrebbe vigilare sui suoi investimenti. Suona persino beffardo, davanti allo stato di abbandono, l’annuale appuntamento “Aver cura del bene comune” promosso dall’Amministrazione comunale ed esteso a associazioni, scuole e privati. Alla vigilia della bella stagione torna doppiamente colpevole non utilizzare al meglio uno spazio pubblico a due passi dal centro città e dalla stazione, tenendo altresì conto che il giardino è inserito in un complesso architettonico che ospita il Museo Archeologico, il Museo Storico, il Museo di Storia Naturale e il Civico Planetario. È il caso di dire che per vedere un angolo di Lecco da consegnare con orgoglio ai turisti non basterà neppure il telescopio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lurago D'Erba: incidente mortale, muore una donna di Brivio

  • Separato dalla moglie, la violenta insieme agli amici e picchia il figlio più piccolo: arrestato

  • Nei "bordelli" ticinesi sconti per ingolosire i vicini lombardi

  • Nasce a Pescarenico il centro specialistico "Progetto futura infanzia"

  • Scatta l'allerta meteo: si abbassa la quota neve anche nel Lecchese

  • Maltempo: in arrivo un nuovo peggioramento, prolungata l'allerta meteo regionale

Torna su
LeccoToday è in caricamento