"Lario Parkour", 70 atleti animano Mandello a suon di evoluzioni

Emozioni tra le vie e gli edifici del paese grazie a ragazzi provenienti da tutta Italia

Sono arrivati un po' da tutta Italia e si sono dati appuntamento a Mandello, per la quinta edizione del "Lario Parkour", evento che è tornato ad animare le vie del paese lariano.

La due giorni, iniziata sabato 12 ottobre, si conclude oggi. A partecipare all'evento, organizzato da Emanuele Snider e riproposto a due anni dall'ultima edizione, una settantina di atleti amanti della disciplina che hanno pernottato al Centro sportivo di Pra' Magno, base operativa dell'evento. Le foto che proponiamo a corredo dell'articolo (realizzate da Alberto Bottani) si riferiscono alle evoluzioni di domenica mattina nella frazione di Molina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cos'è il parkour

Il parkour è una disciplina e filosofia di vita metropolitana nata in Francia agli inizi degli anni '90. Consiste nell'eseguire un percorso, superando qualsiasi genere di ostacolo con la maggior efficienza, velocità e semplicità di movimento possibile, adattando il proprio corpo all'ambiente circostante, naturale o urbano, attraverso corsa, salti, equilibrio, scalate, arrampicate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel cuore della città: trovato senza vita il Pubblico Ministero Laura Siani

  • Si ribaltano con l'automobile all'interno dell'Attraversamento: due feriti

  • Coronavirus, arriva il bonus vacanze: ecco come funziona

  • Statale 36: violento incidente a Nibionno, gravi le condizioni di due biker

  • Bisone: grave incidente davanti al benzinaio, sessantenne ricoverato in codice rosso

  • Morte Siani, gli investigatori sulle cause della scomparsa: «Prevale l'ipotesi del suicidio»

Torna su
LeccoToday è in caricamento