Partiti i Centri estivi sostenuti dalla raccolta fondi "Aiutiamoci 2.0"

Coinvolti oltre 7.400 minori con un impegno di spesa superiore ai 4,2 milioni di Euro

Il 16 giugno ha preso avvio il Fondo “Aiutiamoci 2.0”, raccogliendo il testimone dalla grande campagna di donazioni “Aiutiamoci” a favore dei presidi ospedalieri di Lecco e Merate impegnati nel contrasto al coronavirus. Superata l’emergenza sanitaria, il Fondo “Aiutiamoci 2.0” punta ora a sostenere la ripartenza dei servizi sociali, culturali e educativi del territorio lecchese.

Il primo intervento del nuovo Fondo è rivolto ai centri estivi per minori, adolescenti e disabili organizzati in questa difficile estate 2020. Per questo obiettivo "Aiutiamoci 2.0" ha promosso il Bando “Costruiamo insieme l’estate” ed ha reso disponibile 1.000.000 di euro grazie al contributo di Lario Reti Holding (400.000 euro, Ambiti distrettuali di Bellano, Lecco e Merate (400.000 euro) e Fondazione comunitaria del Lecchese (200.000 euro). La risposta al Bando da parte degli enti territoriali è stata estremamente positiva, con la candidatura di ben 133 progetti distribuiti su tutto il territorio provinciale.

Ben 133 progetti candidati

Nello specifico sono giunte richieste da: 24 centri estivi per l’Ambito distrettuale di Bellano, 71 centri estivi per l’Ambito distrettuale di Lecco, 38 centri estivi per l’Ambito distrettuale di Merate. L’insieme delle proposte estive coinvolgerà ben 7.439 minori, adolescenti e disabili per un costo complessivo stimato di 4.262.263 euro. Molte attività si sono potute realizzare grazie a virtuose collaborazioni tra amministrazioni pubbliche, parrocchie, associazioni sportive e cooperative sociali.

Nella giornata di oggi gli enti candidati riceveranno comunicazione circa il contributo loro concesso e le modalità per il ritiro dei dispositivi di sicurezza (mascherine, gel, termometri digitali). Gli enti promotori dell’iniziativa “Costruiamo insieme la nostra estate” sottolineano l’alta e capillare risposta fornita dal nostro territorio al Bando per l’estate 2020 e, questo, in presenza di un contesto per nulla agevole, caratterizzato da molte incertezze sui vincoli normativi in tema di sicurezza e dai comprensibili timori di tante famiglie.

Andiamo oltre l’emergenza! Aiutiamoci 2.0 è un progetto che migliora la comunità. Per tutti questi motivi, i promotori dell'iniziativa ringraziano di cuore gli enti che si sono attivati con passione e generosità. Intanto prosegue la raccolta fondi con l’obiettivo di sostenere la ripresa ordinaria delle attività sociali, culturali e educative nel prossimo autunno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come donare

Le persone e le aziende interessate possono aderire attraverso una donazione con le seguenti modalità: Bonifico bancario intestato a Fondazione comunitaria del Lecchese: - presso Intesa Sanpaolo IBAN: IT28 Z030 6909 6061 0000 0003 286 - presso Banca della Valsassina IBAN:IT87 B085 1522 9000 0000 0501 306 Causale: “AIUTIAMOCI 2.0” Le donazioni al Fondo “Aiutiamoci 2.0” danno diritto ai benefici fiscali previsti dalla normativa vigente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Valmadrera, tragedia sul Sentiero delle Vasche: ritrovato un corpo senza vita

  • Mandello piange Marco Maggioni, scomparso a 55 anni

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Ritrovata e affidata alla famiglia la minorenne scomparsa da Rogeno

  • Nudi in spiaggia ad Abbadia, in sei multati dai carabinieri

  • Ragazzi senza patentino scappano dopo l'incidente: oltre 5.000 euro di multa

Torna su
LeccoToday è in caricamento