"La conoscenza del tartufo", una serata degustazione con la scuola di Pescate

In tavola ben 1,2 chilogrammi di pregiato melanosporum rinvenuto soprattutto a Pescate, Garlate e Abbadia Lariana. Una sessantina le persone presenti tra alunni, genitori ed esperti

Il vicesindaco Miriam Lombardi con due relatori intervenuti alla cena-degustazione.

Si è concluso ieri sera con una cena degustazione, il progetto scolastico "La conoscenza del tartufo" organizzato dal comune di Pescate in collaborazione con la scuola secondaria San Giovanni XXIII e l'associazione Tartufai Lariani. Una sessantina i partecipanti con gli alunni della scuola e i loro genitori che hanno degustato il celeberrimo melanosporum, più noto col nome nero pregiato o nero di Norcia, la specie più pregiata di tartufo nero. Il progetto articolato in tre fasi e seguito dal vicesindaco Miriam Lombardi, ha visto nello scorso  mese di ottobre la prima parte dedicata alla parte teorica, con una presentazione presso la scuola delle varie specie di tartufo in particolare di quelli presenti a Pescate e nella zona lariana.

La seconda parte, sviluppata nel mese di novembre, ha riguardato invece la messa a dimora nel giardino della scuola da parte dei ragazzi e dei volontari dell'associazione tartufai, di ben 17 piantine micorizzate al tartufo nero, che daranno i preziosi tuberi fra 5/6 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La terza fase, quella appunto di ieri sera, si é  conclusa con una degustazione mirata di ben 1,2 chilogrammi di pregiato melanosporum rinvenuti soprattutto nei comuni di Pescate, Garlate ed Abbadia Lariana. I cuochi della mensa scolastica di Pescate hanno servito abbondanti razioni di risotto alla parmigiana con scaglie di melanosporum, arrosto di vitello al melanosporum con patate e una torta come dessert. Per la gioia dei presenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'ordinanza diventa più breve: ridotta di dieci giorni la durata, mantenuti i divieti

  • Calolzio piange Serena, stroncata a soli 45 anni dal Coronavirus

  • Importante scoperta sul Coronavirus: nell'équipe svizzera c'è un mandellese

  • Addio a Mario La Barbera, colonna dei Volontari del Soccorso di Calolzio

  • Tragedia a Valmadrera: addio al consigliere comunale Pamela Cazzaniga

  • Mandello: donna di 84 anni cade dal balcone, è in gravissime condizioni

Torna su
LeccoToday è in caricamento