Rifiuti abbandonati sulla Statale 36, De Capitani difende Anas e critica i colleghi sindaci che non ripuliscono

Il primo cittadino di Pescate: «Noi mandiamo i nostri stradini. Alla gente non interessano competenze e scaricabarile, ma la soluzione dei problemi»

Il sindaco di Pescate Dante De Capitani

La difesa che non ti aspetti. Dopo le critiche dei mesi scorsi, il primo cittadino di Pescate Dante De Capitani prende le parti di Anas e sferza i colleghi sindaci. Il tema? La pulizia delle piazzole di sosta lungo la superstrada, prese troppe volte di mira da incivili che abbandonano i rifiuti. Secondo de Capitani anche gli altri amministratori locali dovrebbero intervenire, incaricando i propri stradini di raccogliere la spazzatura, come avviene a Pescate.

Al via i lavori per la nuova illuminazione lungo la Statale 36

«La pulizia delle piazzole della Ss 36 deve essere presa in carico dai vari Comuni che si affacciano sul tracciato e non da Anas che deve invece badare solo alla manutenzione e costruzione delle strade e dei ponti senza essere distratta da altri compiti - interviene Dante De Capitani - Ognuno deve fare il proprio mestiere, le Amministrazioni devono pensare loro stesse al decoro del territorio e non Anas che non può neppure elevare sanzioni ai trasgressori che buttano i rifiuti. A Pescate sono i miei stradini che puliscono gli svincoli Anas e tutto il territorio comunale, perchè il territorio è affidato ai sindaci, e il decoro di un paese passa dai sindaci e da una corretta raccolta dei rifiuti. Trovo discutibile il comportamento dei colleghi che tengono sporco il paese dicendo che la cosa non gli compete e intanto la spazzatura accumulata aumenta e i cittadini giustamente si lamentano. Lo scaricabarile non mi piace - incalza il primo cittadino di Pescate - per cui Anas continui ad occuparsi delle proprie funzioni e compiti, e i sindaci facciano pulire le loro strade».

Dopo gli scarichi murati, corsa a regolarizzare gli allacciamenti. C'è pure un condominio

Un'altra presa di posizione che sicuramente farà discutere, aprendo così il dibattito su uno dei classici problemi all'italiana, quello della competenza in termini di lavori da svolgere e soluzione dei problemi. Intanto il "sindaco sceriffo" conferma così la massima attenzione data dall'ente da lui guidato al decoro e alla sicurezza.

Nuove multe a Pescate per i rifiuti selvaggi, e anche i cittadini redarguiscono chi sporca

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare le formiche da casa: rimedi naturali

  • Caldo in auto: come difendersi

  • Dormire bene e svegliarsi di buon umore: ecco alcuni consigli

  • Piscine interrate: costi e tempi di realizzazione

I più letti della settimana

  • Vendeva vestiti contraffatti provenienti dalla Cina: sequestrate casa e auto a una lecchese

  • Super biscia "a spasso" in centro città entra in una scuola guida

  • Notte fra sabato e domenica, fioccano gli incidenti nel Lecchese

  • Esagera con l'alcool: giovane finisce ricoverato in ospedale

  • Molesta i turisti sul treno e fa a cazzotti con gli agenti: arrestato giovane

  • Beccato a spacciare vicino a un locale notturno: giovane punito con il primo daspo urbano della provincia

Torna su
LeccoToday è in caricamento