Finalmente la raccolta differenziata ai Piani Resinelli

Introdotto in via sperimentale, dal 2 luglio al 24 settembre, la raccolta porta a porta. Bartesaghi: «Se tutti danno contributo, risparmio sicuro»

Finalmente la raccolta differenziata ai Piani Resinelli. Da tempo le quattro Amministrazioni Comunali (Abbadia, Ballabio, Lecco e Mandello) con i tecnici dei Comuni e quelli di Silea stanno lavorando a un progetto per introdurla.
Ogni anno, soprattutto d'estate (ma non solo), nelle tre aree raccolta vengono conferiti rifiuti di ogni tipo all'interno o all'esterno dei cassonetti. 

«Abbiamo calcolato che nei quattro mesi estivi vengono raccolti più della metà dei rifiuti di tutto l'anno - spiega il sindaco di Abbadia Cristina Bartesaghi - In una Provincia dove la raccolta differenziata è introdotta in tutti i Comuni e raggiunge buone percentuali, non è più possibile continuare raccogliendo in modo indifferenziato tutto quanto. Negli ultimi anni si è cercato di contenere il problema aumentando il numero degli interventi della ditta, ma è una soluzione che lascia il tempo che trova oltre a essere dispendiosa».

Al termine di alcune riflessioni, sono state approfondite più soluzioni e alla fine si è deciso di introdurre in via sperimentale dal 2 luglio al 24 settembre la raccolta porta a porta: tutti i lunedì il sacco indifferenziato, a lunedì alterni carta e cartone o sacco viola (plastica). Sul piazzale Daniele Chiappa rimarrà un'area raccolta per i visitatori domenicali che saranno invitati a loro volta a differenziare le stesse tipologie di rifiuti.

«Potremo valutare le tipologie per il futuro»

«In questo modo - prosegue Bartesaghi - avremo modo di capire la percentuale delle varie tipologie per decidere per il futuro. Ogni proposta naturalmente avrà successo se ci sarà la collaborazione di tutti: degli esercenti, dei residenti e degli abitanti le seconde case se conferiscono puntualmente tutti i lunedì in modo corretto e non intasano l'area raccolta; dei visitatori se saranno rispettosi - a essi chiederemo, come si fa in molte località di montagna, di portarsi i rifiuti a casa: il territorio li accoglie gratuitamente (non ci sono parcheggi a pagamento).

È in fase di realizzazione un calendario, manifesti informativi e tutto quanto potrà servire per pubblicizzare l'iniziativa.
Sarà organizzata una "giornata ecologica" per la distribuzione dei materiali (secchio giallo, calendario, ecc.)

«Confidiamo che venga colta in modo positivo questa proposta perché non c'è alternativa - spiega - I quattro Comuni, come si può immaginare, investiranno maggiori risorse finanziarie: non rendiamo vano questo impegno. Se ci sarà una differenziazione corretta, come sappiamo bene tutti, ci sarà un notevole risparmio sullo smaltimento. Personaila Silea che hanno collaborato».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palloncino lanciato in Belgio durante i funerali di una diciottenne atterra nel Lecchese

  • Latitante da 15 anni, preso a Milano il re dei documenti nato nel Lecchese

  • Tragedia in alta quota: escursionista sessantenne muore sul Resegone

  • Statale 36: brutto incidente prima della "San Martino", serie le condizioni di un'automobilista

  • Si perdono in dieci nei boschi sopra Maggianico: salvati dai pompieri

  • Il "Guardian": microplastiche, il Lario è il lago più inquinato d'Europa

Torna su
LeccoToday è in caricamento