Alta velocità, i cartelli li realizzano gli alunni: "Vai piano: non è una pista da corsa"

Campagna di sensibilizzazione a Santa Maria Hoè: installati 15 cartelli nelle diverse frazioni con i disegni degli alunni della scuola primaria. «In questo paese i bambini giocano ancora all'aria aperta»

"Vai piano: Santa Maria Hoè non è una pista da corsa". Quando la sensibilizzazione sul tema della velocità al volante lo fa l'Amministrazione comunale. O meglio: i bambini delle scuole.

Venerdì, nel piccolo comune brianzolo sono stati apposti 15 cartelli che invitano gli automobilisti ad alzare il piede dall'acceleratore quando percorrono il tratto di Provinciale lungo il paese.

Santa Maria Hoè: pulizia a lato della strada 

Obiettivo sensibilizzare sul tema, sempre sentito, dell'alta velocità che è fra le principali cause degli incidenti automobilistici. Sui cartelli è presente anche la frase "In questo paese i bambini giocano ancora all'aria aperta" e il nome delle singole frazioni di Santa Maria Hoè (tre nel centro storico, due a Paù, Tremonte, Sancina, uno a Hoè Superiore, Hoè Inferiore, Tre Strade). A corredo, decine di disegni realizzati dai bambini della scuola primaria del comune.

«Vogliamo invitare gli automobilisti in transito a rallentare, nel rispetto non solo del Codice della strada ma anche di pedoni e ciclisti, con un occhio di riguardo ai più piccoli - spiega il sindaco Efrem Brambilla - I bambini hanno disegnato quello che è il loro mondo: la scuola, le case, l'oratorio, i parchi pubblici, il pulmino, il piedibus».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'iniziativa si è resa quasi necessaria a causa di un elevato numero di sinistri stradali. «Tempo fa si è creato un comitato di persone che si sono presentate alla Provincia di Lecco chiedendo interventi di questo genere - continua Brambilla - Ho voluto incontrarli personalmente e mi hanno fatto alcune proposte che ho accolto. Fra queste c'era la realizzazione dei pannelli di sensibilizzazione. Ringrazio i nostri piccoli alunni, gli insegnanti e il comitato che ha proposto idee che poi sono state sviluppate. Come Amministrazione abbiamo in programma ulteriori interventi per la sicurezza dei cittadini: realizzare passaggi pedonali, rivedere i limiti di velocità in alcuni punti, migliorare l'illuminazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Transumanza da record a Lecco: atteso sabato il passaggio di 3.200 pecore

  • Il ricordo di Chiara in via Papa Giovanni: «Sarai sempre nei nostri cuori»

  • Allo stadio "Rigamonti-Ceppi" l'ultimo saluto alla giovane Chiara Papini. Ai domiciliari l'investitore

  • Transumanza a Lecco: il maxi gregge ha completato il suo viaggio verso la Valsassina

  • Scontro fra moto a Mandello, conseguenze gravi per tre persone

  • Settecento persone per l'ultimo saluto a Chiara al "Rigamonti-Ceppi": «Siete ragazzi speciali, ricordatelo»

Torna su
LeccoToday è in caricamento