Erba: bimba di due anni butta oltre 2.000 euro nel water e tira lo sciacquone

Quando i genitori se ne sono accorti era già troppo tardi. Con l'intervento di Vigili del fuoco e Polizia locale sono stati recuperati "solo" 900 euro

Come gettare i soldi nel water. Non è un luogo comune né una battuta (troppo) ironica, ma quanto realmente accaduto lo scorso sabato 15 febbraio alle porte di Lecco, a Erba. Protagonista, suo malgrado, una bimba di due anni che, per gioco e nell'ingenuo candore della sua età, ha combinato un vero disastro ai danni dei genitori.

La piccola, approfittando di un momento di distrazione di mamma e papà, ha afferrato alcune banconote che si trovavano sul tavolo, un gruzzoletto niente male di circa 2.100 euro. Del tutto inusuale, però, cosa ha scelto di farne: la bimba infatti è entrata in bagno e ha gettato il denaro nel water, tirando addirittura lo sciacquone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Leggi la notizia su Today.it

Non vedendo più i contanti, i genitori hanno intuito subito quanto successo e, una volta arrivati in bagno, hanno avuto la triste conferma. Alla coppia non è rimasto che chiamare i Vigili del fuoco e la Polizia locale: grazie al loro intervento è stato possibile recuperare almeno una parte del denaro, circa 900 euro. Il resto, purtroppo, si è perso nelle acque reflue dell'Erbese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Importante scoperta sul Coronavirus: nell'équipe svizzera c'è un mandellese

  • Tragedia a Valmadrera: addio al consigliere comunale Pamela Cazzaniga

  • Coronavirus, il punto. Nel Lecchese oltre cento tamponi positivi in un giorno, quasi seimila decessi in Lombardia

  • Il bucato al tempo del Coronavirus: come eliminare germi e batteri

  • Sconti per famiglie in difficoltà e corsie preferenziali: le misure di Esselunga contro il Coronavirus

  • Coronavirus, ecco l'applicazione per il cellulare: «Vi chiediamo di scaricarla tutti»

Torna su
LeccoToday è in caricamento