SP62 fra Bellano e Taceno, prorogata la chiusura fino al 21 febbraio

Provvedimento necessario per consentire la conclusione degli interventi straordinari di manutenzione su ponti, parapetti e cigli di valle nel tratto di strada interessato

La SP62 fra Bellano e Taceno

La SP62 della Valsassina rimarrà chiusa fra Taceno e Bellano fino al prossimo 21 febbraio per consentire la conclusione degli interventi straordinari di manutenzione su ponti, parapetti e cigli di valle nel tratto di strada interessato.

In particolare, c'è da completare la seconda fase degli interventi a progetto da condurre presso un tratto della muratura di sostegno posta in prossimità del pk 29+000, nonché presso il ponte sito al pk 28+600, nel comune di Bellano in località Pennaso.

Si smontano i ponteggi sul Ponte di Paderno, la SP54 chiude due notti

La Provincia di Lecco, per limitare il transito sulla SP62 in quanto non risulta possibile garantire le necessarie condizioni di sicurezza ai veicoli in transito e alle maestranze al lavoro, ha così emanato l'ordinanza n° 7 del 2020 con la quale ordina la proroga dell'ordinanza n° 1 dello scorso 7 gennaio per il mantenimento della chiusura totale al transito della strada per ogni categoria di utenti dal pk 26+000 circa (in Taceno località Ponte di Tartavalle) sino al pk 29+000 circa (in Bellano località Pennaso), a decorrere sino alle ore 17 di Venerdì 21 Febbraio 2020, festivi inclusi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul Legnone: scomparso stimato professore di Chimica dell'Università Bicocca

  • Coronavirus: quarantasette casi in Lombardia, morta una donna. Università chiuse fino a marzo. Due casi nel Milanese

  • Nuova interdittiva antimafia del Prefetto: colpiti "Lungolago" e "Tabula Rosa"

  • Coronavirus, nuovo bollettino: quattordici contagiati, MilanoToday intervista il paziente "zero"

  • Doppio furto all'interno del centro commerciale: fermato giovane pregiudicato

  • Autovelox mobili sulla Statale 36: ecco quando sono in programma i controlli

Torna su
LeccoToday è in caricamento