"Solidarietà e competenza": Progetto Valmadrera presenta la sua squadra per le elezioni

Il candidato sindaco Antonio Rusconi non teme gli avversari: «Stanno facendo campagna sulla nostra denigrazione. Mi fido dei valmadreresi»

La squadra di Progetto Valmadrera, capeggiata dal candidato sindaco Antonio Rusconi

Diciotto persone, tra cui il candidato sindaco Antonio Rusconi, compongono la lista di Progetto Valmadrera che, il prossimo 26 maggio, correrà per ottenere nuvoamente la poltrona di primo cittadino. E' stato l'ex senatore, in una serata organizzata presso il Centro Culturale Fatebenefratelli, a presentare gli altri diciassette volti che comporranno la lista capeggiata da Cesare Colombo, due in più rispetto a quelli candidati alla tornata elettorale di cinque anni fa.

Valmadrera, Antonio Rusconi in una lettera aperta: «Passione, attenzione, squadra e associazionismo»

«Era tanto tempo che non provavo l’emozione di questo periodo, sentita scommettendo su qualcosa che non vale solo per me stesso - spiega l'ex Senatore della Repubblica Italiana -. Ci sono 16 associazioni dentro la città che sono in stretti rapporti con Progetto Valmadrera. Vorrei avere una giunta fatta di amici, non di assessori, perchè non credo all’uomo solo al comando; dei diciotto qui presenti, quattro sono consiglieri riconfermati, due assessori uscenti, dieci persone mai state in consiglio comunale e tre sono sotto i 23 anni. Mi sento Valmadrerese, a Roma mi prendevano in giro per quanto lo manifestassi, al massimo avrei il problema di sembrarlo meno; conosco le aziende, conosco i giovani rientrati dagli Erasmus, questa è la Valmadrera dei giovani che vogliamo intorno. Siamo una squadra coesa, in grado di governare il giorno dopo, una volta che Rusconi lascerà. La mia candidatura la devo Antonio senior, scomparso due anni fa, e Mauro Panzeri, che recentemente ci ha lasciato».

Rusconi attacca gli avversari Leidi e Villa

Non manca un affondo agli avversari Leidi e Villa: «Finora non ho risposto a provocazioni e falsità, anche perchè abbiamo appena approvato un bilancio consuntivo da 7 milioni di avanzo. Mi occupo da trent'anni di Valmadrera, sempre meglio di chi lo fa da soli ventuno giorni... Lega nazionale? Mi fido molto dei valmadreresi, questa è una situazione già palesatasi nel 1999, quando il centrodestra era capace di conquistare il 60% alle europee e io venni comunque eletto sindaco. Anche lo scorso anno politiche e comunali hanno dato risposte diverse, Calolziocorte a parte. Non banalizzo niente e nessuno, ma tengo conto anche del fatto che si sta basando la campagna elettorale sulla nostra denigrazione. Un esempio: c’è il forno e non si parla della cantiera, trincerandosi dietro il fatto che è privata. Imprenditori? Ogni anno faccio una cena per beneficienza e sono già stato chiamato da quelli che maggiormente lavorano in città. C’è chi è bravo a far impresa e chi è bravo a fare il sindaco, dato che mercoledì sera mi è sembrato di parlare nel deserto. Quando si parla di quattro milioni d’intervento per il centro polifunzionale per le emergenze non si tiene conto del fatto che non possiamo spendere 1,2-1,3 milioni annui. Autotassazione? Non ho fatto polemica, ma viviamo in una città in cui non è stata aumentata una-tassa-una in cinque anni».

Il programma di Progetto Valmadrera

Ecco, allora, Cesare Colombo presentare il programma di Progetto Valmadrera (qui la versione completa): «Abbiamo pensato anche al futuro e non solo al presente. Dobbiamo, ad esempio, ridare vita al Centro Fatebenefratelli e nuove attività; dobbiamo realizzare il nuovo parco nella zona di via Leopardi, centro di aggregazione vivace al centro della città, zona di ristoro per le persone di cui tutte le età; dobbiamo terminare i lavori a Parè, realizzando il sogno della passeggiata da lì a Malgrate; dobbiamo concentrarci su arte cultura e sport, oltre a innovare per realizzare una Smart City».

«Ecco cos'abbiamo fatto in questi cinque anni»

Progetto Valmadrera: i candidati alle elezioni 2019

Cesare Colombo, 47 anni, di Valmadrera - CAPOLISTA

Ingegnere che si occupa di innovazione digitale, sposato con tre figli, abitante a Valmadrera dal 1985, impegnato nell’associazionismo cattolico. Coordinatore di Progetto Valmadrera dal 2016. Appassionato di tecnologia, di motori, fumetti e sport, tifoso dell’Inter.

“Ho deciso di candidarmi perché in un periodo storico come questo in cui la politica è vista come la responsabile di tutti i problemi del mondo, penso sia venuto il momento di fare la mia parte. Io metto a disposizione le mie competenze con l’umiltà di chi sa che deve ascoltare e imparare e, inoltre, mettere la propria passione a disposizione di Valmadrera”.

Federico Amaretti, 39 anni, di Valmadrera

Docente di disegno e progettazione presso l'I.I.S. "A. Badoni" di Lecco, sposato da due anni con Valentina. Si diverte a uscire in barca a vela sul lago con alcuni colleghi, sta pensando di partecipare alla sua prima regata. Insieme alla moglie da anni frequenta corsi di ballo da sala, ma solo per piacere. 

“Sono consigliere uscente e conosco abbastanza bene la macchina comunale. A seguito della fiducia e del sostegno che mi sono stati manifestati da nostri concittadini mi candido per mettere a disposizione la competenza maturata nei precedenti mandati amministrativi”.

Francesco Barbuto, 62 anni, di Valmadrera

Pensionato, diploma di perito industriale presso l’istituto Badoni di Lecco, sposato con due figlie e tre nipoti. Presidente da 15 anni della Consulta per lo sport di Valmadrera, segretario dell’Associazione “Amici della Calabria e del Sud” di Valmadrera, socio dell’Associazione “Amici di Parè” e da 5 anni membro del gruppo comunale della Protezione civile.

“Dopo tanti anni passati nel mondo dell’associazionismo, nella Consulta dello Sport, nel gruppo comunale di Protezione Civile e negli “Amici della Calabria e del sud” ho pensato di portare la mia esperienza appoggiando Progetto Valmadrera e Antonio Rusconi con cui condivido gli ideali e il programma. Vogliamo finalizzare progetti dedicati allo sport di cui, grazie anche alla collaborazione di tutte le società sportive, abbiamo discusso in questi anni”.

Rita Bosisio, 60 anni, di Valmadrera

Pensionata da settembre 2018 dopo 42 anni di lavoro come insegnante della scuola d’infanzia. È sposata e madre di tre figli. Donatrice Avis, ama il cinema, il teatro, i viaggi: tutto ciò che è cultura è sapere.

“Ho grande attenzione e competenza verso il mondo della scuola, porto tutta la mia esperienza di 42 anni di attività trascorsi insieme ai bambini. Mi candido con la stessa passione che ho messo in ogni giorno di lavoro”.

Raffaella Brioni, 49 anni, di Valmadrera

Laureata in Scienze Politiche all’Università Cattolica di Milano. Impiegata nell’azienda di famiglia, di cui segue il settore commerciale e marketing. È impegnata in ambito scolastico in qualità di rappresentate presso il Collegio Volta di Lecco. Ama il teatro, la pittura e i viaggi.

“Ho deciso di candidarmi perché sono appassionata alla mia città e voglio essere parte attiva nei cambiamenti e nei miglioramenti”.

Angelo Butti, 56 anni, di Valmadrera

Laureato in Medicina e Chirurgia, specializzato in urologia. Urologo presso l’Azienda ospedaliera di Lecco dal 1993 al 2010. Poi Medico di Medicina generale presso il “Gruppo Medici Valmadrera”. Membro dell’Associazione “Familiari caduti e dispersi in guerra”.

Impegnato nel sociale, appassionato di opera lirica, storia, pittura e in generale del mondo dell’arte.

“Come assessore ai servizi sociali e consigliere comunale ho capito che Valmadrera è una realtà unica in cui la sinergia fra persone affiatate e di esperienza porta sempre al raggiungimento di risultati importanti rispondendo positivamente alle aspettative dei cittadini”.

Marcello Butti, 22 anni, di Valmadrera

Laureando in Scienze Politiche all'Università Statale di Milano, gioca a pallacanestro nel Basket Calolziocorte in serie C Silver, ama la montagna, il calcio e la musica. Educatore dei ragazzi di seconda media in oratorio e aiuto-allenatore nella categoria Allievi della Polisportiva Valmadrera.

“Ho deciso di candidarmi perché non sopporto l'atteggiamento di chi di fronte ad un problema si lamenta senza mettersi in gioco. Mi affascina da sempre il dibattito politico. Dove ci sono visioni differenti e c’è un confronto costruttivo sulle idee, ritengo ci sia sempre una crescita. Credo infine di poter rappresentare la voce dei giovani, storicamente sottorappresentata, conoscendo varie realtà associative e non di Valmadrera”.

Pamela Cazzaniga, 43 anni, di Valmadrera

Blogger, consulente per un tour operator dedicato ai viaggi per disabili e autrice del libro “La mia seconda vita”. Dopo un brutto incidente avvenuto più di 20 anni fa perde l’uso delle gambe, ma da subito si rimette in gioco. Ama scrivere, lo yoga, il nuoto, le lingue straniere e ovviamente viaggiare.

“Antonio Rusconi mi ha chiesto di occuparmi di abbattimento di barriere architettoniche: ho subito risposto affermativamente e con grande entusiasmo. Sono costretta sulla sedia a rotelle da 22 anni a causa di un incidente stradale e molto volentieri voglio lavorare per rendere più vivibile e accessibile la vita a chi è nella mia stessa condizione”.

Andrea Cipolla, 41 anni, di Valmadrera

Laureato in Giurisprudenza, lavora in un ufficio legale. Ama la pesca e il calcio, allena una squadra di calcio a 5, di cui spesso organizza anche tornei. Per diversi anni è stato consigliere della Corale Santa Cecilia di Valmadrera. È attento alle tematiche sociali.

“Ho deciso di candidarmi per partecipare attivamente al miglioramento della città in cui abito e vivo da sempre, soprattutto cercando di aiutare le persone in difficoltà”.

Piera Crippa, 45 anni di Valmadrera

Diploma di ragioneria presso l’I.T.C. G. Parini di Lecco, sposata, lavora in una cooperativa sociale. Impegnata in parrocchia come membro della commissione famiglia, inoltre, con il marito è tra le coppie responsabili della preparazione al matrimonio. Le piace viaggiare, visitare città e luoghi nuovi. Segue il calcio ed è tifosa della Juventus.

“Ho deciso di candidarmi perché mi piacerebbe mettere a disposizione di Valmadrera la mia sensibilità, competenza e attenzione verso le persone più fragili, sensibilità maturata e coltivata all’interno della mia famiglia e in oratorio”.

Elena Dell’Oro, 20 anni, di Valmadrera

Frequenta il primo anno di Scienze dei Beni Culturali all’Università Statale di Milano. È animatrice in oratorio da diversi anni, ha fatto un anno di Servizio Civile in Caritas, si sta appassionando al teatro ed è iscritta a un corso di recitazione dell'Associazione Tramm di Garlate.

“Quando mi hanno proposto di candidarmi ho voluto cogliere quest'occasione per mettermi in discussione e responsabilizzarmi nei confronti della città in cui abito. Penso sia necessario “sporcarsi le mani” e ci sono tanti modi per farlo, credo che questo possa essere uno di quelli”.

Martina Dell’Oro, 35 anni, di Valmadrera

Lavora come responsabile dell'area amministrativa in una società di servizi. Laureata in Economia e Commercio, ha avuto esperienze di studio e lavoro all'estero e in altre città italiane. Mamma di due bambini. Appassionata di storia, politica e le piace leggere.

“Credo sia arrivato il momento di fare qualcosa di concreto mettendo a disposizione le mie competenze ed esperienze nella gestione della nostra Valmadrera attraverso un dialogo costruttivo e consapevole con i cittadini. Entusiasmo e passione per il fare mi guideranno in questa nuova avventura che spero porterà ad un rinnovamento fondato su solide basi”.

Michele Magni, 18 anni, di Valmadrera

Frequenta l’ultimo anno dell’istituto Bovara di Lecco, rappresentante di classe. Fa parte del Corpo musicale Santa Cecilia di Valmadrera, socio Osa, volontario Avis, impegnato in oratorio, volontario presso il cineteatro Artesfera. Ama la montagna, arrampicare, la musica e l’architettura.

“Ho deciso di candidarmi perché dopo alcuni anni di partecipazione alla Consulta Giovanile voglio rendere più efficace il mio contributo alla vita sociale di Valmadrera con impegno e appartenenza. Ho il sogno di avvicinare sempre di più giovani alla struttura amministrativa e alla vita del comune”.

Domenico Mazzitelli, 58 anni, di Valmadrera

Pensionato da qualche mese, il suo interesse è sempre stato rivolto al mondo del lavoro e del sociale (è stato per 20 anni delegato sindacale in fabbrica e poi consigliere comunale a Valmadrera per dieci anni), è sposato e ha due figli. 

“Mi candidato perché vorrei continuare a mettere il mio tempo e la mia esperienza al servizio della mia comunità per continuare quel percorso di attenzione verso la città e i cittadini di Valmadrera”.

Marco Piazza, 48 anni, di Valmadrera

Vice direttore Api (Associazione piccole imprese) di Lecco, sposato con tre figli, amante dello sport, tifoso del Milan, appassionato di musica. Escursionista, è socio del Cai di Valmadrera.

“Mi ricandido per senso di responsabilità e coerenza. Per continuare un percorso iniziato 5 anni fa con l’intenzione di portare a termine le progettualità avviate e stimolarne di nuove con più esperienza e preparazione per affrontare l’impegno di conservare e valorizzare la cosa pubblica”.

Luca Turrisi, 32 anni, di Valmadrera

Felicemente sposato e orgoglioso di essere papà del piccolo Alessandro. Consulente energetico di professione e sportivo. Nella vita cerca di rivolgere attenzione e impegno al rispetto del prossimo, della natura e dell’ambiente.

"Ho deciso di candidarmi per essere un punto di riferimento al servizio dell’intera comunità; l’ascolto e l’impegno quotidiano al fianco del cittadino saranno le mie prerogative, ed è ciò che più mi stimola. Onestà, competenza e solidarietà sono i valori che mi contraddistinguono”.

Giuseppe Anghileri, 52 anni, di Valmadrera – ASSESSORE ESTERNO INDICATO

DAL SINDACO

Ingegnere meccanico, lavora in un’azienda del territorio. Grande esperienza amministrativa e politica nel Comune di Valmadrera. È stato consigliere, assessore, presidente di commissione. Attualmente è capogruppo di Progetto Valmadrera e componente del Consiglio di amministrazione di Silea spa. Ama gli sport praticati all’aria aperta come lo sci alpino, il trekking e andare in bicicletta. Appassionato di motociclismo (non sportivo), ha viaggiato in Europa e Nord Africa.

“Ho risposto positivamente all’invito di affiancare Progetto Valmadrera come eventuale assessore esterno per aiutare i molti giovani presenti in lista a maturare l’esperienza necessaria per poi continuare il percorso in autonomia. L’obiettivo è lasciare spazio ai nuovi arrivati già nel corso del mandato amministrativo 2019/2024”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Giro" fittizio di fatture: la Guardia di Finanza lecchese smonta una truffa milionaria

  • Cronaca

    «Le persone che buttano soldi nel gioco non avranno più aiuti economici dal Comune»

  • Meteo

    Pasqua e Pasquetta con il sole, poi tornano a far capolino i nuvoloni

  • Notizie

    L'auto infermieristica torna a coprire il territorio della Brianza

I più letti della settimana

  • Incendio di Sorico: multa milionaria per la grigliata che ha dato via al maxi rogo

  • Notte tragica: ritrovato cadavere nel lago di Annone

  • Turismo religioso: i cinque luoghi più spirituali da visitare in provincia di Lecco

  • Incidente nell'Attraversamento: traffico bloccato sulla Statale 36

  • Lecco-Pradello: aperto il primo tratto della ciclopedonale che porterà nel cuore di Abbadia

  • Cade con il motorino e picchia la testa: muore ragazzo di 20 anni

Torna su
LeccoToday è in caricamento