"L'altra Europa con Tsipras" presenta i suoi condidati a Lecco

Presentati oggi, presso la sala conferenze della CGIL Lecco i candidati alle prossime elezioni europee della lista "L'altra Europa con Tsipras".

Finiguerra Viale Panzeri

A spiegare i contenuti ed i programmi sono intervenuti Guido Viale Comitato Promotore della lista, Lorena Panzeri CGIL FILCTEM, come relatori ed i candidati delle lista Domenico Finiguerra ex Sindaco di Cassinetta di Lugagnano ,ALberto Luis Somoza, Nicola Ollino.

"Il caso Grecia - spiega Guido Viale - è emblematico e ci deve far riflettere tutti in quanto in questo paese sottoposto alle "cure" economiche dell'Europa sta attraversando una crisi devastante, dove sono  sparite la sanità e scuola pubbliche. A contrastare questo declino la sinistra greca è riuscita a coalizzarsi in un unico partito, riuscendo ad unire un puzzle di partiti, che prima di questa devastazione economica era spaccata in mille rivoli. Chi è riuscito in questa impresa è stato Alexis Tsipras del Syriza (il partito della sinistra greca) ed è proprio per questo che è stato eletto come rappresentante della sinistra europea".

"Mi sono candidato - sottolinea Finiguerra - per portare in Europa il pensiero dei sindaci, delle difficoltà economiche che stanno attraversando per rispettare il patto di stabilità. Come lista cercheremo di lavorare per cambiare l'approccio alla questione lavoro rimettendolo al centro della vita di ognuno di noi, cercando di resistere a tutte le leggi che stanno cercando di smantellare i diritti fondamentale dei lavoratori. Dobbiamo stare inoltre molto attenti al consumo del territorio perchè entro il 2050 si dovrà raggiungere l'obiettivo di consumo zero del territorio, monitorando anche lo spreco di risorse perche sempre entro la stessa data la popolazione raggiungerà gli 11 miliardi".

"Faccio politica da quando avevo 15 anni - interviene Alberto Luis Somoza argentino di nascita ora cittadino italiano - e questo l'ho pagato anche con la galera. Questa crisi sta "ammazzando" ancor di più le classi più povere trasferendo le povertà che quelle una volta erano tipiche del terzo mondo siano giunte in Europa. La Grecia in quanto paese più colpito dalla crisi economica sta attraversando il fenomeno preoccupante per cui la mortalità infantile stia aumentando. Questo è un'epoca in cui è in atto un cambiamento radicale dello Stato sociale così come l'abbiamo percepito e provato fino ad oggi. Quello che sta accadendo in questi anni è il frutto della politica della cosiddetta "Troika" a cui va aggiunto il Fondo Monetario Internazionale, con i taglio dei rami secchi come la cultura, la sanità e l'istruzione".

"Sono portavoce delle istanze di un gruppo di giovani della Valle d'Aosta - spiega Ollino -, faccio politica da cinque anni e collaboro con una Casa dei Giovani ad Asti, dove offriamo molti servizi ai cittadini e stranieri, con molte attività sociali di aiuto e supporto ai più bisognosi. Stiamo cercando di contrastare l'idea del "giovane è bello" a prescindere dai contenuti che ognuno ha da proporre. Il dramma odierno è il continuo battage mediatico che sta facendo passare il messaggio che l'austerità è bella. Il tagli imposti dal fiscal compact significano che fra pochi anni avremo meno docenti a scuola e sempre più precari, meno posti letto nelle strutture sanitarie, meno bus che fanno trasporto pubblico. Vogliamo consegnare gli stati in mano ai cittadini e meno ai potentati economici".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regione Lombardia riconosce cinque nuove attività storiche in provincia di Lecco

  • Scomparso 32enne: ricerche in corso sul Monte Moregallo

  • Schianto in via Mazzini a Calolzio, motociclista soccorso d'urgenza

  • Incidenti sulla SS36 nella serata di domenica: coinvolte quattro persone

  • Moregallo: ritrovato il corpo senza vita dell'arrampicatore Matteo Sponza

  • Valle San Martino, sindaco insultato e picchiato da un passante

Torna su
LeccoToday è in caricamento