Lecco: il comune si sposterà nell'ex sede del Politecnico. Gattari: «Solo aspetti positivi»

Tre punti fondamentali sottolineati dal Capogruppo PD presso il Consiglio Comunale, Vittorio Gattari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

“È una delibera che, dal nostro punto di vista, ha solo aspetti positivi”. Così ha esordito il Capogruppo del PD Vittorio Gattari nella seduta Consiliare di lunedì sera a proposito della delibera sull’acquisto dell’immobile di via Marco D’Oggiono quale futura sede del Comune di Lecco, presentata dall’Assessore Gaia Bolognini. Tre sono i punti fondamentali del risultato raggiunto che il Capogruppo ha voluto sottolineare nel suo intervento.

Per prima cosa è da valorizzare l’efficienza e la rapidità con cui si è giunti a questa risoluzione conclusiva: “Nel 2016 le perizie hanno messo in luce alcune problematiche di sicurezza in diversi immobili comunali; nel 2017 si è siglato il Protocollo d’intesa con Regione Lombardia e Provincia di Lecco per la definizione di alcuni edifici di proprietà pubblica in città e, oggi, nel 2018 arriva sul tavolo la delibera. Inoltre secondo il cronoprogramma, che crediamo sia verosimile, entro due anni riusciremo veramente a dare ai cittadini e ai dipendenti un luogo migliore in cui svolgere le proprie attività. Non credo proprio che questa volta ci si possa lamentare dei tempi”.

In secondo luogo, “Non è cosa da poco il numero degli enti pubblici coinvolti: Regione e Provincia, Ats, Ersaf – ha rimarcato Gattari –. Non è la stessa cosa fare una compravendita con un privato e
“trovare la quadra” tra soggetti pubblici diversi, sia dal punto di vista tecnico-amministrativo che da quello politico”. Sulla difficoltà di questa operazione e sulla capacità da parte dell’Amministrazione di essersi fatta autrice di aggregazione ha insistito anche il Sindaco Virginio Brivio. “Non è facile partire dai bisogni di ciascuno di questi enti e trovare un’integrazione – ha commentato il primo cittadino –. La regia dell’Amministrazione ha saputo porre in primo piano e realizzare interessi complessivi e non di bottega, facendo un lavoro in questo anno e mezzo delicato e importante, per il bene assolutamente di tutti”.

Terzo punto di forza illustrato dal Capogruppo PD sta nel fatto che la progettazione dei lavori sarà interna. “Questa non solo è la soluzione più economica per l’Amministrazione – ha concluso Gattari –, ma è anche la soluzione che permette di seguire passo passo la vicenda, a testimonianza, ancora una volta, di quanto quest’opera sia importante non tanto e non solo per questa Amministrazione e per questa maggioranza, ma per tutta la città”.

Torna su
LeccoToday è in caricamento