Ponte di Annone, oggi il bando per la ricostruzione: l'inaugurazione nel 2019

Il costo complessivo dell'opera si aggira intorno ai 2 milioni di euro

Arriva sulla Gazzetta Ufficiale di mercoledì 29 novembre il bando relativo ai prossimi lavori di ricostruzione del cavalcavia di Annone Brianza, crollato a metà ottobre 2016. Ad annunciarlo sono stati i parlamentari lecchesi Gian Mario Fragomeli ("Mercoledì esce il bando sulla gazzetta ufficiale, si avvicinano i tempi dell’inizio lavori") e Veronica Tentori, entrambi del Partito Democratico.

La nota di Veronica Tentori

"Buone notizie! Sulla Gazzetta Ufficiale di mercoledì 29 novembre, sarà pubblicato il bando per i lavori di ricostruzione del cavalcavia di Annone Brianza. Lo ha annunciato il vice ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Riccardo Nencini che sin dalla notte della tragedia segue con massima attenzione la situazione. Il vice ministro ha anche aggiunto che dopo la gravissima tragedia del crollo erano necessari interventi spediti e che ci saranno specifiche tecniche più sicure degli stessi limiti imposti dalle normative perché la priorità è la tutela dei cittadini e degli automobilisti.

Inoltre, come già noto, sui due lati della strada sono previste la realizzazione di un percorso pedonale e di una pista ciclabile. Il costo complessivo dell'opera si aggira intorno ai 2 milioni di euro. Il vice ministro ha infine aggiunto: "L' impegno per la sicurezza sulle strade che stiamo portiamo avanti incessantemente rappresenta il minimo dovuto a fronte del dolore vissuto dai familiari della vittima in quel tragico incidente. Puntiamo sulla messa in sicurezza della viabilità stradale per uniformare le infrastrutture del nostro Paese ai nuovi standard di sicurezza previsti dalle normative in vigore. Ben il 40% degli investimenti previsti nel piano pluriennale Anas sono destinati alla manutenzione e la messa in sicurezza di oltre 3600 chilometri di strade".

Dodici mesi di lavoro

Ci vorranno almeno 12 mesi di lavoro per ricostruire il nuovo ponte di Annone Brianza. Nel bando è già previsto il cronoprogramma, ma è quasi certo che la richiesta di anticipare la fine dei lavori - da un anno a 10 mesi - non è stata accolta. 

Di certo c'è, al momento, che vedremo il nuovo ponte tra febbraio e marzo 2019. Rispetto a quanto calcolato prima per l'esecuzione dei lavori (circa 4 milioni di euro), i tecnici Anas sono riusciti a dimezzare la spesa, riportandola a 2 milioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: ecco cosa cambia nel 2020

  • La terra trema: in serata terremoto rilevato nel territorio di Ello

  • Barzio: tragedia sullo Zucco Angelone, arrampicatore cade durante la scalata e perde la vita

  • Satech si amplia con una nuova sede e trenta assunzioni per il 2020

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

  • Tragedia a Osnago: attraversa i binari e muore sotto il treno

Torna su
LeccoToday è in caricamento