Segretario PD: Lecco dice Martina, ma ha votato meno della metà degli iscritti

Bassa affluenza alle urne per esprimere la preferenza: solo 473 sono state le persone che hanno partecipato alle Convenzioni di circolo

Maurizio Martina, segretario pro-tempore del Partito Democratico

Si è conclusa anche nel Lecchese la prima fase del Congresso inerente alle primarie del Partito Democratico, dedicata ai soli iscritti. Al termine della tornata, sono stati divulgati i dati relativi ai singoli circoli della provincia: i lecchesi hanno detto che è Maurizio Martina il loro candidato ideale (43,62%), mettendolo davanti in maniera abbastanza netta a Nicola Zingaretti (38,94%) e Roberto Giacchetti (15,96%). Solo briciole per Boccia, Corallo e Saladino.

Maurizio Martina a Lecco

Bassa affluenza al voto 

A stridere, però, è soprattutto la scarsa partecipazione alle riunioni: solo 473, su 990 tesserate, sono state le persone che hanno espresso la loro preferenza nel corso delle convenzioni di circolo, un riscontro scarso per un partito che sta cercando l'uomo su cui basare la sua ricostruzione. Il percorso proseguirà nelle prossime settimane con la convenzione provinciale e nazionale e si chiuderà con le primarie aperte del 3 marzo 2019.

riunioni circoli pd dati primarie 2019-2

Potrebbe interessarti

  • Rimedi naturali contro le scutigere

  • Come pulire le porte interne di casa: trucchi e suggerimenti

  • Come avere i bidoni della spazzatura sempre puliti e igienizzati

  • Come lasciare la casa in ordine prima di partire per le vacanze

I più letti della settimana

  • Clooney compra casa a Lierna? Il sindaco: «Sarebbe un grande volano»

  • Allagamenti e alberi sradicati: nella notte colpita la zona dell'Olgiatese

  • Una folla commossa per l'ultimo saluto a Davide Lino Invernizzi

  • "Lupin" ricercato in tutta Europa: arrestato dalla Polizia a Lecco

  • Barzio, mangiano funghi non commestibili: dodici persone in ospedale

  • Torna sul Lecchese l'incubo del maltempo: scatta l'allerta per temporali forti

Torna su
LeccoToday è in caricamento