«Favorevoli al progetto di riorganizzazione dei punti nascita»

Gli specialisti in Ostetricia e Ginecologia, in Pediatria e Neonatologia sottolineano il loro sostegno e lo stimolo al progetto di riordino della rete di Regione Lombardia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Le Società Scientifiche Slog, Aogoi, Simp, Sin e Sip che raggruppano gli specialisti in Ostetricia e Ginecologia, in Pediatria e Neonatologia sottolineano il loro sostegno e lo stimolo al progetto di riordino della rete dei punti nascita della Regione Lombardia.

Il nostro ruolo professionale ci obbliga a sostenere e a diffondere una corretta informazione per le donne e per le famiglie. La nostra esperienza e la letteratura scientifica documentano come la nascita in piccoli Punti Nascita - poco adatti ad affrontare le condizioni di emergenza - possa trasformarsi più facilmente che in punti Nascita a maggiori volumi di attività, in momenti drammatici per la donna e per il neonato.

Queste condizioni devono essere previste e si devono predisporre tutti gli elementi di sicurezza nei Punti Nascita di piccole dimensioni, che per obiettive condizioni geografiche rappresentano presidi sanitari indispensabili e unici per il territorio; là dove le condizioni di vicinanza e viabilità lo consentano auspichiamo una razionale aggregazione dei piccoli punti nascita.

Ci dichiariamo altresì disponibili a collaborare con la Regione nella prosecuzione del progetto di riorganizzazione dei punti nascita lombardi e nell’avvio di percorsi territoriali di assistenza alla gestante e al neonato.

Società Lombarda di Ostetricia e Ginecologia (SLOG)

Prof Patrizia Vergani Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Itallani (AOGOI)

Dr Claudio Crescini Società Italiana di Medicina Perinatale (SIMP)

Prof Irene Cetin Società Italiana di Neonatologia (SIN) - sezione lombarda

Dr Paolo Tagliabue Società Italiana di Pediatria (SIP) - sezione lombarda Prof Paola Marchisio

Torna su
LeccoToday è in caricamento