Calcio Lecco battuta anche dalla Pianese. Di Nunno: «Mi dimetto»

I toscani passano 3-1 in un match senza storia. La piazza contesta le recenti scelte societarie e il patron risponde: attimi di tensione nel post-gara

 

La Calcio Lecco annaspa. La squadra viene battuta anche dalla Pianese, la società subisce le proprie (discutibili) decisioni e viene contestata dalla piazza.

Oggi al Rigamonti Ceppi va in scena il punto più basso della stagione e forse dell'intera gestione di Paolo Di Nunno. La squadra affidata a Gaetano D'Agostino viene battuta con un comodo 3-1 dalla Pianese in quello che alla vigilia doveva essere uno scontro diretto per la salvezza. In campo si vede poco, pochissimo, quasi niente che possa al momento alimentare una fiammella di sperranza. Dopo il vantaggio di Rinaldini, servito da solo in area di rigore, arriva il rigore effimero di Strambelli per il pareggio. Udoh e poi ancora Rinaldini disegnano il risultato finale già nei primi 45 minuti.

Lecco-Pianese: le foto della partita

Al termine del match la contestazione del pubblico si fa vibrante. Di Nunno (e alcuni suoi collaboratori) risponde a tono, si vivono momenti di tensione con parte della squadra sul terrazzino della sede a dialogare con i supporter blucelesti. La conferenza stampa viene annullata, Di Nunno dichiara laconicamente di avere rassegnato le dimissioni. La situazione in casa bluceleste è una corda che si sta tendendo sempre più.

Calcio Lecco 1912 1-3 Pianese (1-3)

Marcatori: Rinaldini (P) al 7′ e al 32′ p.t.; Strambelli (L) su rigore al 12′ p.t.; Udoh (P) al 21′ p.t.;
Lecco (4-3-3): Safarikas; Carissoni, Vignati (dal 36′ p.t. Malgrati), Bastrini, Pastore; Scaccabarozzi (dal 9′ s.t. Nacci), Segato (dal 30′ s.t. Pedrocchi), Marchesi; Strambelli, Capogna (dal 30′ s.t. Fall), Maffei (dal 9′ s.t. Negro) (Jusufi, Malvestiti, Samake, Merli Sala, Lisai, Nivokazi, Bonsi). All. Gaetano D’Agostino
Pianese (4-3-1-2): Fontana; Cason, Dierna, Gagliardi, Seminara; Carannante, Simeoni, G. Benedetti; Catanese; Udoh (dal 40′ s.t. Benedetti L.), Rinaldini (dal 32′ s.t. Momenté) (Sarini, Ambrogio, Vavassori, Bianchi, Fortuni). All. Marco Masi.
Arbitro: Catanoso di Reggio Calabria (Mattia Segat di Pordenone e Thomas Miniutti di Maniago)
Note: spettatori 1500 circa; ammoniti: Carissoni, Seminara, Capogna. Angoli 3-5. Osservato un minuto di silenzio in ricordo di Angelo Giudici, papà del giocatore del Lecco Luca Giudici.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento