Martino Goretti non finisce mai: argento al Mondiale di indoor rowing

Il 33enne mandellese si piazza secondo nella prova iridata con il remoergometro, alle spalle del tedesco Osborne. «Non ho metabolizzato il fuso orario di 9 ore, ma ho perso da un campione»

Martino Goretti, primo da sinistra, sul podio di Long Beach

Martino Goretti non finisce mai. A Mandello c'è grande entusiasmo per l'ennesima perla della carriera di questo formidabile atleta, che ha aggiunto un argento mondiale alle sette medaglie conquistate in acqua e alle quattro agli Europei.

Il 33enne cresciuto alla scuola di Giuseppe Moioli alla Canottieri Moto Guzzi ha conquistato il secondo posto al Mondiale Indoor rowing (il canottaggio col remoergometro) di Long Beach tra i Pesi leggeri alle spalle del campione del mondo in carica, il tedesco Jason Osborne (6'07"5) che lo ha staccato di 3"20. Una gara tiratissima, nella quale Goretti ha però messo dietro l'americano Alex Twist, terzo con 6'19"2.

Europei di canottaggio: Panizza oro, Goretti argento

«La gara non è andata benissimo perché non ho metabolizzato tutto il fuso orario di 9 ore rispetto all'Italia, e io puntavo a stare sotto i 6.08 - ha spiegato Goretti dal sito della Federazione italiana canottaggio - Parlando con Jason Osborne, che ha vinto, lui puntava invece a fare 6.03 che è il suo tempo. Siamo partiti tutti e due bene anche se c'è stato un po' di ritardo sui remoergometri, probabilmente per un problema nel collegamento, e quindi già la media era alta. La gara è stata abbastanza regolare, però sicuramente non ho stabilito il tempo che mi aspettavo. Comunque va bene anche il secondo posto che mi soddisfa perché conquistato in un campionato del mondo e alle spalle di un avversario tra i più forti».

«Grazie alle Fiamme Oro e alla Federazione»

«Sicuramente a Copenaghen, nell'Europeo che ho vinto, stavo un po' meglio sia per il fatto del fuso orario sia fisicamente. Ringrazio il mio allenatore sul campo che mi ha seguito e ringrazio le Fiamme Oro che mi hanno permesso di venire qua perché effettivamente io rappresento l'Italia, come atleta, però ho gareggiato con i colori delle Fiamme Oro. Un grazie, quindi, al Comandante Stefano Schivo, al direttore tecnico Valer Molea e al mio allenatore Fabrizio Gabriele per l'opportunità che mi hanno dato di partecipare al Mondiale. Adesso inizio la stagione in barca e vediamo. L'obiettivo come sempre è riuscire a fare il singolo ancora al Mondiale».

La competizione iridata si svolgerà alla fine di agosto a Linz, in Austria, occasione che sarà valida inoltre come qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ubriaco alla guida, aggredisce e picchia i poliziotti dopo il test alcolemico: arrestato

  • Incidenti stradali

    Statale 36: ribaltamento nell'Alto Lago, traffico in rallentamento

  • Attualità

    Treni Storici: arriva il Lario Express, da Milano a Lecco su treni d'epoca

  • Cronaca

    Via la cittadinanza italiana a Moutaharrik: la richiesta arriva in Quirinale

I più letti della settimana

  • Le cinque camminate sul lago più belle nel Lecchese

  • Ribaltamento all'interno dell'attraversamento: chiusa la galleria in direzione Milano

  • Esenzioni ticket, si cambia: durata limitata e rinnovo non automatico

  • Frustato perchè non abbastanza produttivo: giovane lavoratore si licenzia e denuncia il caso

  • Statale 36: ennesimo incidente nella galleria del Monte Barro, traffico paralizzato

  • Incendio in una ditta in Via Arlenico, in azione i Vigili del fuoco

Torna su
LeccoToday è in caricamento