"Maratonina d'autunno" di Lecco, doppio record sotto la pioggia

La sesta edizione della Run Around Lakes è stata vinta da Hosea Kimeli Kisorio con un tempo super di 1h’07’50”. Senza precedenti nella mezza lecchese anche il dato femminile grazie all'impresa di Lenah Jerotich prima al traguardo in 1h 16’ e 39”. Oltre 300 i concorrenti

L'arrivo del vincitore assoluto: Hosea Kimeli Kisorio

È stata la pioggia la grande protagonista della sesta edizione della Run Around Lakes-Maratonina d’Autunno, ultimo dei tanti impegni organizzativi sostenuti dalla Spartacus TriathlonLecco nel corso della stagione. Pioggia che comunque non ha impedito la realizzazione di un’autentica festa podistica né l’ottenimento dei nuovi record della corsa, grazie a due autentici specialisti kenyani che nella città lombarda hanno allungato la loro serie vittoriosa.

Barabina Run: a Bonanomi la prima edizione, Brambilla domina la corsa rosa

Bellissima in campo maschile la sfida fra Hosea Kimeli Kisorio e Alfred Kimeli Ronoh, con il primo che ha voluto regalarsi una sonora vittoria per il 29° compleanno festeggiato solo due giorni prima. Con 1h 07’ e 50” Kisorio ha frantumato il precedente record della corsa di oltre un minuto e mezzo. Seconda piazza ma a debita distanza per Kimeli Ronoh, che ha chiuso in 1h09’54” mentre terzo è giunto Giuseppe Molteni (Atl.Desio) in 1h 13’ e 32”. È chiaro che la pioggia, che non ha lasciato tregua ai concorrenti, ha influito sull’evoluzione tecnica della gara, lasciando intendere che i due campioni africani avrebbero potuto ottenere risultati cronometrici decisamente migliori sul percorso lecchese.

Record per la sesta Corsa a coppie dell'Innominato

Record anche fra le donne grazie a Lenah Jerotich, che a Lecco aveva già vinto l’omologa mezza di marzo. La runner dell’Atl.2005 ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1h 16’ e 39” chiudendo ampiamente nella Top 10 assoluta. Anche qui è stata doppietta kenyana, con Vivian Jerop Kemboi (Atl.Castello) seconda in 1h 21’ e 22”, terza Laura Nardo (Atl.Emi.Ma.) in 1h 23’ e 40”.

Azienda lecchese punta su Yoga e corsa per favorire benessere e spirito di squadra dei lavoratori

C’è un altro risultato finale che spicca considerando le condizioni climatiche che hanno spinto molti, soprattutto fra i runner locali, a rinunciare alla partenza e sono i 303 concorrenti giunti al traguardo, un risultato cospicuo proprio tenendo conto della pioggia. L’impegno organizzativo in queste condizioni è stato decisamente oneroso e un grazie sentito deve andare agli oltre 50 volontari che hanno presidiato il percorso per tutta la durata dell’evento, ma anche al Comune di Lecco, alla Pallavolo Picco di Lecco e alle tantissime associazioni che hanno collaborato per rendere indimenticabile questa domenica di puro autunno, esattamente come nell’intestazione della maratonina.

(Nelle immagini sotto, tratte dalla pagine FB di Spartacus Events, il via della gara, i podi assoluti e le atlete della pallavolo Picco di Lecco, presenti alla manifestazione)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Trovato un cadavere nell'Adda: si teme sia quello di Nicola Scieghi

Torna su
LeccoToday è in caricamento