Picco implacabile: Fiorenzuola d'Arda travolta

Riscattata la brutta prestazione dell'andata contro la Pavidea: al Bione è 3-0 per le biancorosse.

La Picco riscatta la brutta prestazione dell'andata con la Pavidea Fiorenzuola d'Arda, trovando al Bione un'importante vittoria per 3-0.

Equilibrio nel primo parziale, con le emiliane capaci di mettere sul parquet grande aggressività, sorprendendo spesso e volentieri le lecchesi, imprecise anche al servizio. Hodzic è implacabile, alla Picco è richiesta un'attenzione particolare nel finale di set. Ferrario e Mazzaro, ottime in attacco, portano i punti decisivi per il 29-27 biancorosso.

Il successo nel parziale dà la scossa giusta alle padroni di casa, spegnendo in parte la verve delle ospiti. Salgono in cattedra Valeria Boscolo Nata e Arianna Lancini, mentre Martina Pastrenge difende con intensità. Con netti 25-16 e 25-17 la Picco incamera altri due set e la partita, con tre punti importantissimi per continuare a inseguire la promozione in B1.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Civate: a due passi dalla stazione si smistano "bianca" e "nera". L'inchiesta di "Striscia"

  • Incidenti stradali

    Spettacolare carambola sulla SS36 tra due auto e un camion

  • Economia

    Come sarà il Cinema Lariano? Presentato il progetto in Comune. Valsecchi: «Bando approvato al 90%»

  • Cronaca

    Donna precipita sul Grignone: recuperata dall'elicottero, è in ospedale

I più letti della settimana

  • Minaccia di buttarsi dal balcone: salvato dai Vigili del fuoco

  • Il maltempo fa danni: crolla all'improvviso la strada del Passo dello Stelvio

  • Donna aggredita da cani sulla passeggiata a lago, intervengono i Carabinieri

  • Volontario richiama bullo sullo scuolabus e viene attaccato dal genitore

  • A Sanico un matrimonio dopo quindici anni. E le nozze diventano l'evento dell'anno

  • Civate: a due passi dalla stazione si smistano "bianca" e "nera". L'inchiesta di "Striscia"

Torna su
LeccoToday è in caricamento