Un progetto da 360mila euro: il Tennis Club Lecco pensa in grande

Campo da paddle, copertura di due campi in terra battuta, palestra, tribune per la A2 fra i principali interventi. Il Comune contribuirà al 40%

Un progetto importante, dal costo di 360mila euro, che renderà il Tennis Club Lecco un gioiello ancora più bello.

A presentarlo, mercoledì pomeriggio, il presidente Maurizio Faravelli, con il direttore Paolo Arco e il vicepresidente Giovanni Amati, e l'intervento dell'assessore allo Sport del Comune di Lecco Roberto Nigriello e il responsabile del settore patrimonio architetto Luca Gilardoni.

Ruolo importante dell'Amministrazione

Il ruolo di Palazzo Bovara, proprietario degli immobili, sarà cruciale, con la copertura del 40% dei costi del progetto. «La sinergia con il Comune è importante - ha spiegato Faravelli - Così come la delibera che garantirà un contributo fino a 150mila euro. Altrettanto importante, per noi, saranno le spese tecniche abbattute grazie all'impegno dei soci».

«Non possiamo esimerci dal dare una mano a una realtà come il Tc Lecco che si è sempre dimostrata virtuosa, anzi è nostro volontà aiutarli ad ampliare l'aspetto sportivo, affinché sempre più persone partecipino e si appassionino al tennis - le parole dell'assessore Nigriello - Abbiamo approvato l'intero progetto ma il nostro contributo si limiterà a due anni, man mano che gli interventi verranno realizzati, per non gravare sulla prossima Amministrazione».

L'architetto Gilardoni ha aggiunto «siamo impegnati in una campagna di valorizzazione del patrimonio del Comune. Il Tc Lecco vanta oneri regolarmente pagati, non è una cosa tanto scontata, e ha sempre mostrato serietà nel gestire il patrimonio».

Progetto impegnativo

L'ampliamento delle strutture del circolo è costituito da dieci interventi. Il primo, in ordine temporale, sarà la costruzione di un campo da paddle, sport emergente, tra il campo 6 e il 7 e che sarà pronto entro il 20 giugno. Seguiranno, nei prossimi mesi, la realizzazione di una tribuna da 280 posti sul campo 7 e di una da 90 sul campo 8 chiesti dalla Fit per la A2; la realizzazione di una palestra di 120 metri quadri; la copertura con pallone pressostatico dei campi 3 e 4; la riqualifica della palazzina con gli uffici; il rifacimento del pavimento degli spogliatoi e delle canaline; l'adeguamento dell'impianto luci sui campi 7 e 8 e la riqualifica delle luci a led sull'1 e il 2.

Potrebbe interessarti

  • Come pulire i vetri del box doccia

  • Come pulire il lavello in acciaio: rimedi naturali

  • Iniziare la mattina con acqua e limone sì o no?

  • Regolamento condominiale e animali domestici

I più letti della settimana

  • Maltempo, quasi mille evacuati in provincia. Chiesto lo stato di emergenza

  • Troppi batteri nell'acqua del lago e motivi di sicurezza: vietato fare il bagno in tre spiagge del Lecchese

  • Maltempo sul Lecchese: prolungata l'allerta meteo per vento e temporali

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: ecco il primo negozio dedicato alla vagina

  • Schianto a Valmadrera, auto si ribalta all'incrocio

  • Chicchi di grandine come noci piovono su valle San Martino e Brianza

Torna su
LeccoToday è in caricamento