Giuseppe Moioli, 92 anni e non sentirli: la sua lezione al remoergometro è virale

La leggenda olimpica insegna ai suoi allievi della Canottieri Moto Guzzi la tecnica per una vogata perfetta: il filmato, rilanciato dalla Federazione italiana, spopola sui social

 

Mentre Andrea Panizza, ultimo prodotto della fulgida scuola mandellese del remo, si appresta a disputare il Campionato del mondo Senior sul Quattro di coppia, il paese lariano - e tutto il web - plaude al suo mito, simbolo per eccellenza del canottaggio.

Giuseppe Moioli, nel video realizzato da Roberto Sgheiz e prontamente rilanciato dalla Federazione italiana canottaggio, sembra non sentire i suoi 92 anni e sulla "terrible machine", ovvero il remoergometro, insegna ai suoi allievi qual è la tecnica per una vogata perfetta, la stessa che lo ha reso famoso in tutto il mondo prima da atleta, e campione olimpico a Londra nel 1948, e successivamente come autentico "forgiatore" di campioni.

Il video, pubblicato sabato mattina, ha già totalizzato più di 10mila visualizzazioni, decine di commenti, 150 condivisioni e quasi 600 "like". Anche in questo Moioli si conferma un fenomeno.

Chi è Giuseppe Moioli

Giuseppe Moioli, nato a Olcio l'8 agosto del 1927, ha vinto la medaglia d'oro ai Giochi nel 1948 sul Quattro senza, disputando altre due edizioni dell'Olimpiade, nel 1952 a Helsinki e nel 1956 a Melbourne (quarto), sempre sullo stesso equipaggio. Da decenni è allenatore della Canottieri Moto Guzzi, club al quale ha legato la sua intera carriera.

Nel 2015 il mandellese ha ricevuto dal Coni il Collare d'oro al merito sportivo. Nel 2018 il Comune di Mandello gli ha conferito la benemerenza civica, la prima (insieme a Comini e Conato) nella storia del paese.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento