Martedì, 26 Ottobre 2021
Animali

Piscina, mare e montagna: consigli utili per insegnare a nuotare al cane

Tanti tips per aiutare il pet a prendere confidenza con l'acqua per una vacanza al mare o in montagna serena e tranquilla

Insegnare a nuotare al cane è importante se si desidera andare in vacanza al mare, in montagna oppure trascorrere una giornata in piscina.

Ma come insegnare a nuotare al cane? Ovviamente, la prima cosa da sapere è che non tutte le razze amano il contatto con l’acqua; in particolar modo il Carlino, il Bulldog francese, il Bassotto e il Boxer, ad esempio, sono specie di cani che faticano di più rispetto ad altre a nuotare.

Il motivo? Presentano una struttura corporea meno adatta all’acqua. Il torace più largo e le zampe corte, sono caratteristiche morfologiche che non facilitano questi cani a nuotare e, soprattutto, non permettono loro di restare a galla.

Quindi, è necessario per queste razze munirsi di ausili per assicurare un bagno in sicurezza.

Di seguito alcuni consigli utili per insegnare a nuotare al cane.

Prendere confidenza con l’acqua

Il primo step per insegnare a nuotare al proprio pet è fargli prendere confidenza con l’acqua.

Se si è al mare il consiglio è di avvicinarvi all’acqua piano piano, lasciando che il cane prenda confidenza con il nuovo elemento.

Rispettando i suoi tempi, il pet acquisirà sicurezza e pian piano porterà le zampe nell’acqua. Premiatelo con un biscottino non appena avrà raggiunto questo grande traguardo.

Entrare in acqua insieme al pet

Un altro consiglio è entrare in acqua insieme al pet.

Ecco come fare:

  • Prendetelo in braccio
  • Avvolgetelo in un abbraccio, in modo da bloccargli le zampe ed evitare movimenti sbagliati
  • Entrate pian piano in acqua e, restando sempre in prossimità della riva, immergetevi sempre tenendo stretti a voi il pet
  • Lasciatelo abituare al contatto con l’acqua e fatelo rilassare con coccole e carezze
  • A questo punto, rivolgendo lo sguardo verso la riva lasciate andare il cane restando sempre vicino a lui
  • Se lo vedete in difficoltà posizionate una mano sotto l’addome o sotto il petto per dare sostegno.

Dopo l’impresa premiatelo con un biscottino e riempitelo di complimenti.

Altri consigli per aiutare a prendere confidenza con l’acqua

Per aiutare il pet a prendere confidenza con l’acqua, ti consigliamo di:

  • non urlare e sgridare il cane se ha paura e si mostra restio a entrare in acqua
  • non lanciarlo in acqua
  • evitare all’inizio i fondali profondi
  • fare attenzione alla temperatura dell’acqua, che deve essere né troppo calda né troppo fredda
  • fare in modo che il cane, anche al guinzaglio, si avvicini lentamente all’acqua
  • rispettare i tempi e le paure del pet senza costringerlo.

Gli accessori da portare in spiaggia o in piscina

Oltre a insegnare a nuotare al pet, è importante avere a disposizione tutti gli accessori per un bagno in acqua in totale sicurezza. Cosa portare in spiaggia o in piscina?

Noi vi consigliamo un telo per asciugarlo e farlo rilassare dopo il bagno; una pettorina o un imbrago galleggiante per un bagnetto in sicurezza.

Tra gli altri accessori da avere vi consigliamo un ombrellone oppure una tenda per la spiaggia, la ciotola con dell’acqua fresca sempre a disposizione, il kit di primo soccorso e il numero di un veterinario vicino e facilmente raggiungibile in caso di emergenza.

Quando ha finito il bagnetto asciugatelo per bene e togliete tutti i residui di sabbia o terra dal pelo, in modo da evitare l’insorgere di irritazionidermatiti o infiammazioni cutanee.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina, mare e montagna: consigli utili per insegnare a nuotare al cane

LeccoToday è in caricamento