rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Attualità

Le 10 ville e dimore più suggestive in provincia di Lecco

Risalenti ai secoli scorsi, dotate di rigogliosi giardini e in posizioni panoramiche, alcune sono diventate resort e altre ospitano musei: una miniguida per scoprirle

Uno dei biglietti da visita del Lago di Como è rappresentato senza dubbio dalla ricchezza di ville antiche, in grado di richiamare turisti per una visita o un soggiorno nel caso in cui siano state riconvertite in strutture ricettive. Anche il Lecchese è particolarmente ricco di dimore storiche. In questo articolo ne proponiamo dieci: l'elenco non vuole costituire una classifica, sono scelte effettuate dalla redazione alle quali se ne potrebbero aggiungere altre (e invitiamo i nostri lettori a segnalarle).

Villa Monastero

villa monastero-2-8

Villa Monastero a Varenna, di proprietà della Provincia di Lecco, è una delle principali attrattive del territorio per la sua posizione strategica in termini storico-paesaggistico-ambientali e per i differenti servizi forniti dal compendio; il nucleo centrale è rappresentato dalla Casa Museo che, nel 2004, ha ottenuto il riconoscimento museale di Regione Lombardia ed è interamente accessibile al pubblico con il suo percorso espositivo che si sviluppa in 14 sale.
In questa storica dimora lariana ha sede anche un Centro Convegni conosciuto a livello internazionale per le lezioni di fisica. È inoltre sede di mostre temporanee, wedding location e set fotografici di risonanza internazionale. La villa è circondata da un giardino botanico che si estende per quasi due chilometri lungo il fronte lago da Varenna a Fiumelatte e conta annualmente quasi 100mila visitatori, offrendo opportunità di svago e di apprendimento grazie alla presenza di numerose e rare specie arboree autoctone ed esotiche.

Villa Sironi

villa sironi-2

Villa Sironi, detta la "la Baita" dal ragionier Guido Sironi che la fece costruire nel 1912, sorge a Oggiono in posizione panoramica sulla collina da cui si domina il lago di Annone a Nord e la pianura a Sud. Circondata da un ampio parco e distribuita su quattro piani, si articola in tre corpi, con innesto verso est di una struttura belvedere; fregi, decori in cotto, legni intagliati e comignoli sono distribuiti in buona sintesi e riprendono citazioni del gotico lombardo e del manierismo.

Villa Manzoni

Villa Manzoni Lecco (1)

La Villa, in stile neoclassico, era la residenza paterna di Alessandro Manzoni, luogo simbolo del legame tra lo scrittore e Lecco. È oggi sede museale, parte del Simul. A livello architettonico, la villa è eretta - dal 1620 - in stile neoclassico. Nel 1940 fu dichiarata "monumento nazionale" da Re Vittorio Emanuele III. Il Civico museo manzoniano è, tra quelli letterari, uno dei più visitati a livello lombardo ed è situato al piano terra della villa: otto sale espongono la mobilia originale dell'epoca, stampe, autografi, oltre alle prime edizioni de I Promessi Sposi. A Villa Manzoni hanno inoltre sede anche la Galleria Comunale d'Arte, la Sezione Separata d'Archivio, la Fototeca e la Biblioteca, una sala per esposizioni temporanee nelle antiche scuderie, oltre agli uffici della Direzione dei Musei Civici.

I 10 musei da visitare in provincia di Lecco

Villa Sommi Picenardi

Villa Sommi Picenardi-2

Villa Sommi Picenardi è un complesso architettonico di Olgiate Molgora risalente agli inizi del 1700, costruito dalla famiglia Rosa e poi acquisito dalla famiglia Sommi Picenardi. È composto da una villa padronale con annessa cappella dedicata a San Galdino, da una cascina e da un ampio parco. Sul retro della villa si trovano un giardino all'italiana e uno all'inglese.

Villa Bertarelli

villa_bertarelli_03-2

Villa Bertarelli a Galbiate ospita la sede del Parco Monte Barro e del Centro Flora Autoctona, e i suoi splendidi giardini storici sono visitabili ogni sabato non festivo. Fu eretta tra il Settecento e l'Ottocento lungo la strada che porta a Camporeso e si affaccia, come un balcone, sull'orizzonte dei laghi briantei. Spettacolari e curati sono i suoi giardini.

Villa Lucini

Villa Lucini-2

Villa Lucini è una storica residenza a Olgiate Molgora composta da una villa padronale, una dependance e un ampio giardino all'inglese che oppone, sul lato Nord della dimora, un belvedere in stile neoclassico situato sulla sommità di un rilievo collinare a un terrazzo panoramico sul lato Sud.

Villa Subaglio

Villa Subaglio Merate-2

Altra villa di inizio Settecento, a Merate, Villa Subaglio è situata nel cuore della Brianza e a pochi chilometri da Milano, in posizione dominante tra la pianura e il panorama frastagliato delle Prealpi. Ideale come location suggestiva per eventi e cerimonie, offre cinque sale da ricevimento.

I 5 santuari più suggestivi sulle alture lecchesi

Villa Lario

VILLA LARIO RESORT 1-2

Una dimora storica e affascinante - risale a inizio Novecento - sul lago a Mandello, trasformata in un resort a cinque stelle (il primo della provincia di Lecco) dotato di sette suite "luxury" e un grande parco privato che negli anni è stato anche scelto da artisti come location per i propri lavori.

Villa Schiatti detta "Carmen"

Villa Schiatti Olginate-2

Dimora dei primi del Novecento che si affaccia direttamente sul lago, a Olginate, in prossimità della diga. Dotata di un ampio giardino nel quale si trova ancora l'arcata di un ponte che in passato congiungeva le sponde di Olginate e Calolzio sull'Adda, oggi trasformato in un belvedere sul verde giardino.

Villa Greppi

unnamed-8

In posizione dominante rispetto al paesaggio circostante, Villa Greppi a Monticello si compone del corpo principale a uso residenziale e di altri edifici di servizio disposti nella parte Nord-Est della proprietà: portineria, scuderie, granaio e abitazione del fattore. L'intero compendio immobiliare è custodito dal grande parco (con 75mila metri quadri è il parco pubblico più grande in provincia di Lecco, ricco di alcuni degli alberi più vecchi d'Italia) e si affaccia a Nord sul paesaggio del Parco Agricolo della Valletta e, in lontananza, sull'anfiteatro delle Prealpi Lombarde. Il prospetto meridionale si apre sui terrazzamenti del giardino all'italiana e verso il territorio di Casatenovo. La sua costruzione risale agli inizi del XIX secolo.

L'attuale aspetto è il frutto di un grande progetto commissionato da Giacomo Greppi per dare vita a un'imponente residenza di villeggiatura e, al contempo, alla sede di una grande azienda agricola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le 10 ville e dimore più suggestive in provincia di Lecco

LeccoToday è in caricamento