Attualità Via Padre Domenico Mazzucconi

La Cgil Lecco compie 120 anni e fa festa da OtoLab: «Tutelare i lavoratori, oggi più di prima»

Presentato in anteprima il documentario che ripercorre il primo secolo abbondante di storia della Camera: sarà proiettato anche nelle scuole. Il sindaco consegna una targa celebrativa

OtoLab gremito per 120 della Cgil Lecco BONACINA/LECCOTODAY

Giornata emozionante per la Cgil di Lecco, che nell'adatta cornice di OtoLab, in via Mazzucconi, ha festeggiato il 120° compleanno, con qualche mese di ritardo rispetto al 31 marzo, ricorrenza precisa rispetto alla data di fondazione. Massiccia la partecipazione: si va dagli attuali esponenti di spicco ai "semplici" tesserati, passando per tutte le figure istituzionali più importanti della provincia di Lecco. In tanti hanno preso la parola prima della "prima" del documentario realizzato per l'occasione, presentati dal segretario dei pensionati Marco Brigatti, ma tutti dopo Giancarla Riva Pessina, tra le ultime testimoni viventi dello storico sciopero del 7 marzo 1944.

120 anni Cgil Lecco 15 luglio 20217-2

«Il modello Lecco»

È stato il prefetto Castrese De Rosa il primo a salire sul palco: «Per me è un onore essere qui, un momento importante all’interno di una realtà che rende piacevole il mio lavoro. 120 anni ben portati direi, la Cgil ha una forza sulla quale bisogna puntare. Bisogna esportare il modello Lecco, il sindacato ha una parte importante nel patto territoriale scritto per aiutare chi non ce la fa. Mai smettere di dialogare, i tavoli non si abbandonano perché in quel caso tutti perdono. Vi auguro una lunga vita, il Prefetto sarà sempre dalla parte dei lavoratori».

120 anni Cgil Lecco 15 luglio 20215 Castrese De Rosa

Parola affidata anche al presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli: «Il modello Lecco l’abbiamo vissuto, purtroppo, in maniera drammatica durante la vertenza Voss, un problema devastante per i laboratori che si sono ritrovati di punto in bianco senza la possibilità di poter mettere il piatto in tavola. Faccio i miei più sinceri auguri alla Camera per un futuro importante: se ci sono i sindacati, allora ci sono anche le aziende».

Articolato l'intervento del sindaco Mauro Gattinoni, che ha anche consegnato una targa commemorativa al segretario Riva: «Pensare al lavoro come valore e difenderlo vuole dire anche difendere tutti i risvolti della comunità. La Cgil porta avanti anche i diritti civili degli attuali lavori e degli attuali laboratori, sempre sulla frontiera. A livello personale ho sempre lavorato nell’altra metà del campo, ma nella Cgil abbiamo sempre trovato interlocutori di parte e di parola, garanzia nella schiettezza del rapporto. La di fiducia tra le parti tiene alto il livello è la qualità della trattativa, in tal senso l’esempio di Pio Galli è legge per tutti voi. Da sindaco voglio affermare l’impegno che stiamo mettendo per le famiglie, permettendo ad esempio alle mamme di lavorare: autobus gratis, 15 posti in più negli asili nido e l’estensione degli orari».

120 anni Cgil Lecco 15 luglio 20214 Mauro Gattinoni

«Tutelare i lavoratori, oggi più di prima»

Chiaramente lungo e sentito l'intervento del segretario generale Diego Riva: «Questo luogo simbolico testimonia l’importanza del Gerenzone per questa città. Abbiamo raccolto foto, testimonianze e video nel nostro documentario per raccontare l’attività sindacale negli ultimi 120 anni e avrà lo scopo di rilanciare i nostri rapporti con la scuola. Occuparsi della memoria fa parte delle nostre prerogative: è con questo spirito costruttivo che è nata l’associazione “Pio Galli”. I cambiamenti della società e del lavoro vanno seguiti, bisogna partire dalle nostre stesse radici per non lasciare che le campagne d’odio e la deriva culturale che ne consegue non abbiamo oppositori; dobbiamo riaffermare che un modo diverso è possibile, anche il documentario riprende valori di solidarietà. Bisogna conoscere il passato per vivere il presente: guardiamo come si discuteva nelle assemblee di un tempo, c’era la voglia di crescere insieme. Nell’era della digitalizzazione c’è il rischio che in tanti si sentano da soli. In questi due anni tutta la Camera si è trovata in una situazione mia vissuta prima, qui voglio ricordare tutti i compagni che hanno sofferto per vari motivi. Ora ci troviamo a una svolta, una grossa opportunità: molto dipenderà dal Parlamento, ma altrettanto è nelle mani delle parti sociali; dovremo evitare che prevalgano le vecchie logiche, consci che siamo in un periodo difficile ma anche del fatto che la tutela dei diritti dev’essere messa al primo posto. Vorrei ricordare Guglielmo Epifani, un grande uomo e sindacalista scomparso improvvisamente il 7 giugno: un esempio per molti di noi, con la determinazione ha raggiunto obiettivi di equità. Viva il sindacato, viva la Cgil, viva la nostra Camera dei Lavoratori”.

120 anni Cgil Lecco 15 luglio 20212 Diego Riva-2

Al termine del suo intervento è stato, appunto, proiettato il documentario sui tanti schermi allestiti, filmato che sarà riprodotto anche nelle scuole come anticipato da Riva, dopodichè Angelo De Battista, storico attivista del movimento sindacale, ha preso parola per il momento conclusivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cgil Lecco compie 120 anni e fa festa da OtoLab: «Tutelare i lavoratori, oggi più di prima»

LeccoToday è in caricamento