Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità Via Nazionale, 120

Il Comune di Abbadia recluta i nonni: saranno anche loro "vigili"

I pensionati presteranno servizio per il comando di Polizia locale fuori da scuola e nei parchi. L'Amministrazione recluta anche volontari ausiliari del traffico dai 18 anni in su

Ad abbadia i pensionati diventano vigili. Il Consiglio comunale ha approvato il regolamento di istituzione del progetto "Volontari Ausiliari di Polizia Locale e Nonni Vigili" con il quale l'Amministrazione, di concerto con la Polizia locale, vuole istituire un sistema di sicurezza urbana basato su una rete di interventi a partecipazione volontaria, nelllambito di politiche di promozione della cittadinanza attiva.

«Il servizio, volontario e non retribuito, dall'alto valore sociale, è finalizzato - spiega il sindaco Roberto Azzoni - a stimolare soprattutto le persone meno giovani a mantenere un ruolo attivo nella vita pubblica. Occorre convincersi che è proprio di una civiltà pienamente umana rispettare e amare gli anziani, perché essi si sentano, nonostante l'affievolirsi delle forze, parte della vita sociale soprattutto quando usciremo definitivamente da questa fase pandemica. La Polizia locale, sostenendo questo progetto, ritiene fondamentale ribadire il ruolo centrale delle sue funzioni di Polizia di prossimità: essere al servizio della comunità non limitandosi ad azioni repressive ma, attraverso la costante e attenta osservazione della realtà territoriale, individuare quali iniziative possano migliorare la convivenza tra i cittadini, cercando di contribuire alla realizzazione di una comunità più solidale e sicura. Con la figura del Nonno Vigile, oltre a instituire un servizio per prevenire eventuali fenomeni anomali che mettono a repentaglio la sicurezza degli alunni all'entrata e uscita da scuola, durante la permanenza nei parchi e nelle aree giochi, si vuole onorare gli anziani ritenendo doveroso la valorizzazione delle loro qualità, quando sembrano essere troppo avanti negli anni nel corpo ma hanno ancora una mente giovane, tanto da dire e da fare, quando ancora la vita chiede altra vita, altri anni, altri gesti ed emozioni».

Guida senza avere la patente e forza il posto di blocco: sanzioni per 6.000 euro

«La finalità del servizio di volontariato è l'istituzione di una figura di riferimento utile a prevenire, nell'ambito del proprio ruolo e delle proprie competenze, eventuali fenomeni anomali che mettono a repentaglio la sicurezza dei cittadini collaborando con gli organi preposti alla vigilanza del territorio in occasione di manifestazioni, e segnalando eventuali disservizi: il tutto garantendo alle persone interessate un'opportunità di partecipare attivamente alla vita sociale e culturale della comunità in cui vivono».

Volontari ausiliari di Polizia locale

Il servizio è svolto da cittadini in forma volontaria e gratuita, come ausilio al personale della Polizia Locale nei servizi di viabilità, di dissuasione e di prevenzione delle violazioni del Codice della Strada con particolare riferimento alla tutela dei diversamente abili, dei bambini e degli anziani per esigenze connesse al traffico veicolare, durante le manifestazioni pubbliche o a causa di lavori in corso, per la comunicazione di pubblici disservizi o anomalie che possono pregiudicare l'incolumità pubblica o privata.

I cittadini disponibili devono essere residenti ad Abbadia Lariana, avere età compresa tra i 18 e 70 anni, essere in possesso di idoneità psico-fisica specifica, godere dei diritti civili e polirtici e non aver riportato condanne penali né avere procedimenti in corso. 

Servizio "Nonno Vigile"

Il servizio si articola di prestazioni volontarie relative agli orari di entrata e uscita dalle scuole, per agevolare l'ingresso e l'uscita degli studenti, l'attraversamento della strada e la discesa dei bambini da scuolabus, avvisando tempestivamente la Polizia locale ove si osservino comportamenti scorretti o pericolosi da parte di chiunque o si notino persone con fare sospetto aggirarsi nei pressi degli edifici scolastici; presso parchi pubblici e aree verdi il "Nonno Vigile" sorveglierà l'area gioco dei bambini e ragazzi e segnalerà alla Polizia locale comportamenti in contrasto con il decoro e il rispetto delle aree pubbliche, guasti, malfunzionamenti e pericoli che dovesse notare nelle aree sorvegliate.

Per diventare "Nonno Vigile" i cittadini disponibili devono essere residenti ad Abbadia Lariana, avere età compresa da 50 a 85 anni, essere in possesso di idoneità psico-fisica, godere dei diritti civili e politici e non avere riportato condanne penali. Le domande di disponibilità volontaria, per entrambi i profili, redatte sul modulo fornito agli interessati presso l'Ufficio di Polizia locale, dovranno pervenire corredate dalla documentazione richiesta. 
Sono previsti corsi di formazione, la fornitura di elementi di riconoscibilità e dell'attrezzatura funzionale al servizio da svolgere per garantire visibilità e sicurezza agli addetti, e un'idonea copertura assicurativa a carico del Comune.

Entro il 31 maggio la Polizia locale, nella Sala consiliare comunale e compatibilmente con le norme Covid in vigore, presenterà il progetto ai cittadini interessati, illustrandone nel dettaglio il regolamento e gli obiettivi prefissati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Abbadia recluta i nonni: saranno anche loro "vigili"

LeccoToday è in caricamento