menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcune immagini della "festa di saluto a distanza".

Alcune immagini della "festa di saluto a distanza".

Abbadia, per docenti e alunni saluto di fine anno scolastico al campo

Significativa cerimonia nel rispetto delle regole sulla sicurezza. «La didattica a distanza è stata importante e impegnativa. Ora però speriamo di ritrovarci a settembre sui banchi di scuola». Presenti anche il sindaco Azzoni e la dirigente Zuccoli

Dopo Mandello anche ad Abbadia si è tenuta una cerimonia a distanza per permettere ad alunni e docenti di salutarsi in occasione della fine dell'anno scolastico. Ad ospitare la significativa iniziativa è stato il campo da calcio in sintetico del paese. Una quarantina i ragazzi delle scuole elementari e medie coinvolti. Il sindaco Roberto Azzoni, rivolto ai ragazzi distanziati negli hula hopp, si è cosi espresso: «Avete vissuto in questi mesi una scuola speciale. La vostra vita è stata stravolta, senza vedere i compagni, sentendo i vostri insegnanti a distanza. Siete comunque stati bravi. Oggi siamo anche qui per capire come saranno i nuovi mesi con il nuovo modo di vivere, di socializzare».

Mandello, saluto a distanza in piazza per la fine dell'anno scolastico

Dalle parole del primo cittadino a quelle di Samuele Colombo, eletto sindaco per il consiglio comunale dei ragazzi. Una istituzione fortemente appoggiata e voluta dal gruppo dei genitori che si riconoscono nell'associazione “I fuoriclasse”. Il giovanissimo amministratore ha portato le proprie riflessioni a suggellare il saluto di fine scuola, alla presenza degli insegnanti e del direttore didattico Luisa Zuccoli. «La pandemia del Coronavirus ha cambiato i nostri stili di vita, le nostre abitudini, ma nonostante ciò noi non ci siamo mai arresi. La scuola, in particolare, ha continuato ad andare avanti utilizzando tutti gli strumenti a sua disposizione, impegnandosi e creando una nuova modalità con la quale insegnare e imparare virtualmente, la Didattica  a distanza».

A seguire i giovani consiglieri di Colombo. «La Dad è stata efficace e impegnativa - ha detto Tommaso - ma nonostante ciò abbiamo imparato molto e capito quanto la scuola durante i momenti difficili sia fondamentale, perché essa oltre che essere istituzione organizzata per l'educazione e l'istruzione, è anche un aiuto, un conforto e un sostegno per tutti noi alunni». Elisa ha quindi voluto «Ringraziare i professori che ci hanno accompagnato e aiutato durante la Didattica a Distanza, in quanto sono stati sempre presenti e disponibili per noi». E per finire con Andrea a promuovere un corale «Grazie di cuore» con l'auspicio di «Rivederci presto in classe tutti insieme, ovviamente con le dovute precauzioni, per ritrovarci e rivederci di persona e non più virtualmente».

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Si prenota per il vaccino anti-Covid, poi rinuncia: «Ho paura»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento