menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Delusione Celentano: l'atteso "Adrian" non convince e sui social scatta lo sfottò

Il cartoon del Molleggiato di Galbiate in onda su Canale 5 appare lento e poco comprensibile, così come lo show dal teatro Camploy di Verona. Ed è pioggia di critiche

Fa discutere, com'era lecito attendersi, "Adrian", l'attesissimo show di Adriano Celentano andato in onda con la prima puntata lunedì sera in prime time su Canale 5. Il cartoon ispirato alla vita del Molleggiato di Galbiate (diventato presto trend topic e, comunque, seguitissimo in termini di audience televisiva) è tema di dibattito, oggi, su tutti i social network e, come accadeva prima dell'era digitale, negli uffici e nei bar di paese.

Pubblichiamo di seguito uno stralcio della "recensione" firmata dai colleghi della nostra testata nazionale Today

Per il ritmo è sembrato più simile a una nenia che a un assolo di chitarra elettrica e batteria capace di tenere sveglio chiunque, come ci aveva invece fatto credere la sua pubblicità a tutto volume. 
Bellissima (graficamente) la parte animata - grazie alla straordinaria mano di Mino Manara - anche se sul livello dei contenuti ci sono molti "perché?", oltre a qualche polemica su scene di nudo e di sesso ormai sdoganate in prima serata. E di punti interrogativi ce ne sono tanti anche intorno allo spettacolo in onda dal teatro Camploy di Verona, che si alterna al cartone, debole anche quello nonostante l'indiscusso umorismo di Nino Frassica che prova a trascinare un lento carrozzone, o meglio, un'Arca.

Celentano mancava in tv da ormai sette anni. La star di Galbiate finora aveva sempre lasciato il segno, conquistando la critica o il pubblico. Con "Adrian", invece, la missione sembra più complicata. Sui social, terreno abituale per le critiche, è presto scattata una gara di sfottò e freddure, che ha coinvolto anche alcuni personaggi dello spettacolo. Numerosi anche i meme che circolano su Facebook, Instagram e Twitter, alcuni dei quali decisamente spassosi. Ma c'è, a parziale difesa del Molleggiato, anche qualche parere positivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento