rotate-mobile
Arrestato / Brianza

Accoltellò la compagna per non farsi lasciare: arrestato

L'uomo è stato rintracciato e portato in carcere

Aveva aggredito la compagna brandendo un grosso coltello a cucina, sfiorando la tragedia. È stato rintracciato dopo essere scappato dalla casa di Mariano Comense (Como) dove viveva con la donna di 55 anni che ha preso a coltellate. Alla base del gesto il fatto che lei, una donna di origine peruviana, voleva terminare la loro relazione. L'uomo, 66enne formalmente residente in provincia di Lecco, è stato portato in caserma e poi al carcere Bassone. È accusato di tentato omicidio, rapina e anche per l'incendio che avrebbe tentato di provocare prima di fuggire. 

Tragedia sfiorata

La tragedia sfiorate nella notte tra domenica e lunedì a Mariano Comense. La donna ora è ricoverata all'ospedale sant'Anna, dove è stata operata, in gravissime condizioni ma non sarebbe in pericolo di vita. Sono state le urla strazianti di lei a svegliare il nipote, che viveva nella stessa casa, che è riuscito a chiamare aiuto. Nel frattempo l'uomo che l'aveva accoltellata con almeno sei fendenti è riuscito a scappare cercando prima di dare fuoco al garage. Intervenuti i vigili del fuoco per spegnere le fiamme e i carabinieri di Mariano Comense che hanno avviato le indagini insieme al Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cantù. L'uomo è stato poi rintracciato dai militari marianesi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellò la compagna per non farsi lasciare: arrestato

LeccoToday è in caricamento