rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Attualità Piazza Lega Lombarda

Parte il Fondo "Aiutiamoci 2.0": un milione per il sostegno alle proposte dedicate a minori, disabili e persone fragili

Rinnovato il comitato d'indirizzo, che affiancherà altre persone a Paolo Favini, Pierfranco Ravizza, Guido Agostoni, Virginio Brivio, Massimo Panzeri, Mario Romano Negri

Il Comitato di Indirizzo del Fondo “Aiutiamoci” - composto da Paolo Favini, direttore Generale ASST Lecco, Pierfranco Ravizza, Presidente O.M.C.O., Guido Agostoni, Presidente Distretto Lecco, Virginio Brivio, Sindaco Lecco, Massimo Panzeri, Sindaco Merate, Mario Romano Negri, Presidente Fondazione comunitaria del Lecchese - si e? confrontato sull’andamento della raccolta fondi per l’emergenza coronavirus, avviata il 9 marzo e tuttora in corso.

Il Comitato esprime:

  • Profonda gratitudine a tutti i cittadini, le associazioni, le aziende e gli enti pubblici che hanno sostenuto con incredibile generosita? la campagna “Aiutiamoci”. Ad oggi sono stati raccolti 4.332.608 euro grazie a 8.606 donazioni: un risultato enorme per il territorio lecchese!

  • Sentito ringraziamento alla Fondazione comunitaria del Lecchese per la gestione dell’intera campagna, sia in relazione alla raccolta fondi che alla gestione degli acquisti.
    Sino ad oggi sono state acquistate attrezzature per ASST Lecco per gli Ospedali di Lecco e Merate per un totale di 2.441.953 euro, DPI e interventi a favore di servizi del territorio per un totale di 1.754.850 euro, DPI e altri interventi a favore dei Medici di Medicina Generale per un totale di 116.430 euro. Per quest’ultima voce, a supporto degli stessi Medici di Medicina Generale, il Comitato segnala di avere recentemente definito un contributo di 50.000 euro a favore della cooperativa Cosma per la realizzazione di un ambulatorio mobile per i pazienti cronici del territorio lecchese.

  • La necessita? di rilanciare il Fondo in una nuova fase e con nuovi obiettivi legati alla riapertura dei servizi pubblici e del privato sociale del nostro territorio.
    Il Fondo assumera? il nome di “Aiutiamoci 2.0”, mantenendo quindi il nome iniziale che rappresenta una garanzia per tutti i cittadini, ed introducendo la specifica della nuova fase che ci proietta verso la piena ripartenza delle attivita?.

  • L’esigenza di allargare il Comitato di Indirizzo a nuove personalita? per rendere il Fondo sempre piu? vicino ai bisogni del territorio. Il nuovo Comitato di Indirizzo risulta cosi? composto:
    ?  I sei componenti attuali (Paolo Favini, Pierfranco Ravizza, Guido Agostoni, Virginio Brivio, Massimo Panzeri, Mario Romano Negri)
    ?  I Presidenti degli ambiti distrettuali di Bellano, Lecco, Merate: Nando De Giambattista, Sabina Panzeri, Filippo Galbiati (sindaci di Perledo, Costamasnaga, Casatenovo)
    ?  Il Presidente di Confcooperative, Gabriele Marinoni
    ?  Il Direttore del Centro Servizi Volontariato di Monza Lecco Sondrio, Lucio Farina
    ?  Il Presidente della Fism, Giampiero Redaelli
    ?  Il Responsabile della Pastorale giovanile della Zona III, don Emanuele Colombo.

"Aiutiamoci 2.0": il primo intervento

Il Comitato di Indirizzo segnala che il primo intervento del Fondo “Aiutiamoci 2.0” consistera? nel sostegno alle proposte estive per minori, disabili e persone in condizione di fragilita?. Tutte le attivita? che si realizzeranno nell’estate 2020 (centri estivi comunali, oratori estivi, campus di ASD, iniziative autorganizzate di famiglie) potranno richiedere un contributo su tre linee di intervento:

  1. Sicurezza sanitaria

  2. Attivazione di progetti sociali ed educativi di comunita?

  3. Promozione di attivita? occupazionali per persone in condizione di svantaggio sociale

Per questi interventi sara? disponibile la cifra di 1.000.000 di euro, messa a disposizione da Lario Reti Holding (400.000 euro), Fondazione Comunitaria del Lecchese (200.000 euro), Ambiti distrettuali di Bellano, Lecco e Merate (400.000 euro).?

Tutte le informazioni per richiedere il contributo per le attivita? estive sul sito www.costruiamolestate.it.

«E’ certamente impegnativo rilanciare la raccolta Fondi in un momento di grande preoccupazione economica per molte aziende e famiglie - afferma Mario Romano Negri, presidente della Fondazione comunitaria del Lecchese -, ma siamo convinti che dai momenti di difficolta? si debba uscire riscoprendo il senso di appartenenza e di solidarieta? che hanno caratterizzato i momenti migliori della nostra comunita? lecchese. Superata l’emergenza sanitaria, il Fondo “Aiutiamoci 2.0” vuole essere vicino alle famiglie ed alle persone piu? vulnerabili, sostenendo e potenziando l’importante rete dei servizi sociali, socio sanitari ed educativi del nostro territorio».

Il presidente del Distretto di Lecco, Guido Agostoni, dichiara che «la riproposizione del Fondo - che accompagna la pubblicazione del Bando ‘Costruiamo insieme la nostra estate...in sicurezza’ - vuole rappresentare l’investimento del nostro territorio per una ripresa della socialita? e delle relazioni dopo un tempo di buio e paura. Questo deve avvenire in una logica non competitiva ma di ricerca comune, di sintonia e collaborazione, chiamando tutti alla responsabilita? per garantire le necessarie tutele e un clima di prudente serenita?. Ci aspetta un tempo inedito a cui dobbiamo guardare con fiducia, con accortezza e capacita? di condivisione per rilanciare le nostre comunita?. Anche la generosita?, cui facciamo appello, e? un tratto distintivo del nostro territorio, per far nascere e sviluppare nuove iniziative».

Il Fondo “Aiutiamoci 2.0” parte con un logo leggermente modificato rispetto al precedente, che richiamava esplicitamente la centralita? sanitaria degli interventi. Il nuovo logo punta a sottolineare il grande cuore dei lecchesi e l’attenzione alla fase di ripresa del nostro territorio.

logo fondo aiutiamoci 2.0-2

Rimangono invece inalterate le modalita? di donazione:

Bonifico bancario intestato a Fondazione comunitaria del Lecchese:

  • presso Intesa Sanpaolo
    IBAN: IT28 Z030 6909 6061 0000 0003 286

  • presso Banca della Valsassina
    IBAN:IT87 B085 1522 9000 0000 0501 306

  • Causale: “AIUTIAMOCI 2.0”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte il Fondo "Aiutiamoci 2.0": un milione per il sostegno alle proposte dedicate a minori, disabili e persone fragili

LeccoToday è in caricamento