La coinvolgente festa per i 90 anni degli alpini di Carenno

Foto e video della due giorni dedicata all'importante compleanno del gruppo guidato da Mirco Bussolati. Cori, premiazione e sfilata con l'abbraccio della popolazione e il grazie delle autorità: "Siete una risorsa preziosa per la valle San Martino"

Il Gruppo alpini di Carenno ha vissuto una due giorni indimenticabile per celebrare degnamente il 90° anniversario di fondazione. Sabato sera davanti a un numerosissimo pubblico si è svolto il concerto del coro Ana Penne Nere di Almè, un'esibizione coinvolgente, suggestiva e di alto livello canoro. Scroscianti gli applausi e continue le richieste di bis che sono arrivate da una platea entusiasta. Padroni di casa il parroco don Marcello Crotti, il neo rieletto sindaco Luca Pigazzini e il capogruppo degli Alpini di Carenno Mirco Riccardo Bussolati.

Sempre durante la serata del 6 luglio sono stati consegnati diversi riconoscimenti a membri del Gruppo e alla memoria di Alpini andati avanti. Tra gli intervenuti, il presidente Ana della sezione di Bergamo Giorgio Sonzogni, lo speaker nazionale dell’Ana avvocato Manuel Principi, il vicepresidente della sezione di Bergamo Stefano Casetto e i consiglieri Giancarlo Sangalli e Stefano Biffi.

La consegna delle targhe

Tra i più significativi riconoscimenti una targa per i 45 anni di lavoro al Sacrario Monte Tesoro a Gaetano Arigoni, per i 30 anni di lavoro nel gruppo a Ugo Fontana e per i 20 da tesoriere a Dario Carenini. È stata premiata inoltre l’alpina Simona Mazzoleni che fa parte dell’esercito prestando servizio nel reparto sanità in missioni all’estero ed in Italia. Sono state quindi premiate le donne degli alpini che da anni sostengono l’associazione in maniera attiva e continua. Un sostegno che è fondamentale per permettere al gruppo di curare tutti gli aspetti e portare avanti i molti impegni che si susseguono. Alla memoria sono stati consegnati riconoscimenti alle famiglie del reduce Fedele Balossi e degli storici capigruppo Adolfo Scola e Natale Carsana e non sono mancati momenti di vera commozione in sala e sul palco.

Il presidente Giorgio Sonzogni è intervenuto a più riprese per rimarcare l’importanza dei valori dell’associazione e per complimentarsi con il gruppo di Carenno per il tanto lavoro svolto nella sua storia sia all’interno dell’associazione che a supporto della comunità di Carenno e in tutta la valle San Martino. La serata si è conclusa presso il ristorante Bellavista dove il coro Ana Penne Nere di Almè e gli alpini di Carenno hanno cenato e brindato in un clima di festa come le penne nere sanno creare.

La sfilata per le vie del paese

Domenica 7 luglio è stato il giorno della grande sfilata per le vie del paese. Nonostante la nebbia e una temperatura autunnale, la pioggia ha risparmiato il lungo corteo. Ammassamento presso il centro sportivo comunale ed entrata del vessillo della sezione di Bergamo. Partenza della sfilata con la Fanfara di Prezzate, i vessilli di Bergamo e Lecco, il gonfalone e la presenza di tutti i sindaci o rappresentati delle amministrazioni comunali della Val San Martino, il sindaco di Costa valle Imagna. I labari dell’associazione marinai, Avis Aido e Volontari del soccorso di Calolziocorte.

La partecipazione giovane e fresca dei ragazzi del Campo scuola Rispetto e Natura, la significativa presenza della Fondazione Falcone guidata dal dottor Alessandro De Lisi, numerosissimi gagliardetti tra i quali quello degli amici di Borgaretto (To), Capriate Crespi D’Adda, Boltiere, Levate e Villa D’Adda e tanti alpini. Anche il premiato corpo musicale Gaetano Donizetti di Calolziocorte ha allietato il lungo corteo con la propria musica. La sfilata ha percorso tante vie del paese per giungere davanti al monumento dei caduti dove si è svolto l’alzabandiera e la deposizione della corona d’alloro a ricordo degli Alpini andati avanti (Sopra il video del sempre commovente Silenzio).

Molto significativo l’intervento del capogruppo di Carenno Mirco Riccardo Bussolati, il quale ha raccontato la propria esperienza all’interno del gruppo sin dai primi anni fino ad oggi per testimoniare come i valori di amicizia, lavoro, rispetto e passione siano elementi trascinanti per trovare le giuste motivazioni per continuare il percorso tracciato dai "Veci".

Il sindaco di Carenno Luca Pigazzini ha ringraziato il gruppo per il grande sostegno e la collaborazione che ha sempre contraddistinto il rapporto con l’amministrazione comunale citando diversi esempi di quanto svolto negli anni dagli Alpini in paese e nella valle. Il dottor Alessandro De Lisi ha raccontato di come sia saldo e concreto il contributo delle penne nere della Val San Martino per il progetto del museo del presente dedicato a Falcone e Borsellino e del lavoro svolto per la realizzazione del Parco Jung ora riaperto alla popolazione di Palermo.

Nel 2026 Carenno ospiterà il Campo scuola rispetto e natura

L’alpina in armi nel reparto sanità Simona Mazzoleni ha portato la propria testimonianza di componente dell’Esercito Italiano e il vicepresidente della sezione di Bergamo Stefano Casetto ha portato i saluti della sezione di Bergamo, la più numerosa in Italia, dando appuntamento sin da ora al campo scuola Rispetto e Natura annunciando che nel 2026 sarà Carenno il paese ospitante e organizzatore.

La sfilata ha raggiunto quindi la cattedrale di Carenno dove è stata celebrata la santa messa dal parroco don Marcello e da padre Giovanni Benaglia storico amico del gruppo alpini specialmente presso il Sacrario al Monte Tesoro dove da tanti anni celebra la messa a ricordo dei caduti di tutte le guerre. Durante la celebrazione è stato benedetto e inaugurato il nuovo gagliardetto del gruppo portato dalla madrina Pamela Carsana, figlia dello scomparso storico capogruppo Natale Carsana.

La giornata di festa è poi proseguita per il pranzo all’oratorio di Carenno, Il Centrale, e il circolo Arci dove centinaia di amici hanno brindato in allegria. Si è quindi svolta l’estrazione della lotteria a premi e alle 17 il Gruppo Alpini di Carenno ha concluso i festeggiamenti con il consueto ammainabandiera al monumento dei Caduti. Due giorni intensi e partecipati in amicizia che hanno reso il giusto tributo ad un gruppo che ha raggiunto un traguardo davvero importante. Ancora auguri per questi 90 anni.

Festa 90 anni alpini Carenno. (14)

Festa 90 anni alpini Carenno. (12)

Festa 90 anni alpini Carenno. (2)

Festa 90 anni alpini Carenno. (3)

Festa 90 anni alpini Carenno. (4)

Festa 90 anni alpini Carenno. (5)

Festa 90 anni alpini Carenno. (6)

Festa 90 anni alpini Carenno. (7)

Festa 90 anni alpini Carenno. (8)

Festa 90 anni alpini Carenno. (9)

Festa 90 anni alpini Carenno. (10)

Festa 90 anni alpini Carenno. (11)

Festa 90 anni alpini Carenno.


 

Video popolari

LeccoToday è in caricamento