rotate-mobile
Attualità Centro storico / Piazza Mario Cermenati

L'abbraccio di Lecco agli alpini, la sfilata tricolore emoziona la città

In tanti anche oggi ad applaudire l'evento clou delle penne, in corteo dalla Piccola al centro città. Oltre 20.000 partecipanti alla 3 giorni. "I nostri valori sempre attuali e importanti"

L'abbraccio di Lecco agli alpini è stato coinvolgente, sentito e più forte della pioggia. Come previsto il tempo non ha frenato l'affetto dei lecchesi per il grande raduno delle penne nere, che ha visto nella mattinata di oggi, domenica 23 ottobre, l'evento conclusivo con la sfilata tricolore per le vie del centro città partita dalla Piccola dopo l'ammassamento per poi proseguire fino all'arrivo in piazza Cermenati e alla Basilica di San Nicolò. Circa 20.000 le penne nere presenti tra alpini, amici e simpatizzanti, con la città che si è unita alla festa tricolore esponendo bandiere dalle finestre e insegne a tema nei negozi. 

L'abbraccio di Lecco agli Alpini del II° Reggimento ©BONACINA/LECCOTODAY

Alpini ammassamento-2

Il Raduno del II Raggruppamento degli Alpini si era aperto venerdì a mezzogiorno con l'apertura in piazza Garibaldi della Cittadella degli Alpini, la mostra dei mezzi storici militari Moto Guzzi e l’inaugurazione della mostra alpina "A Lecco per altri 100 anni", che ricorda l'anniversario di fondazione della Sezione Aia attualmente in via dei Pescatori.

Clicca qui per vedere tutta la galleria fotografica del corteo Ana di domenica 

Ieri pomeriggio gli Alpini hanno poi sfilato per la prima volta a Lecco percorrendo le centralissime vie del capoluogo, accompagnate dalle istituzioni e dalle note della banda musicale della "Julia": due ali di folla hanno scortato il momento, così come oggi, tra gli applausi del pubblico.

ammassamento alpini piccola lecco 23 ottobre 20220-2

"I nostri valori legati all'amore per l'Italia, alla solidarietà e al legame verso il tricolore sono sempre importanti e attuali" - hanno commentato molti degli alpini presenti che hanno a loro volta apprezzato l'accoglienza lecchese. Oltre a praticamente tutti i gruppi locali di città e provincia, non sono volute mancare anche molte delegazioni provenienti da altre province e regioni. 

Gattinoni Hofmann-2

Marco Magni, presidente di sezione, ha ringraziato tutte le parti presenti e coinvolte nell’organizzazione del maxi evento: "Dobbiamo camminare ora più che mai tutti insieme, perché la gente ci vuole bene e dobbiamo lavorare per anziani e giovani. Non dobbiamo fare autocelebrazioni, ma ripartire al fianco dei sindaci onorando il cappello che portiamo in testa, prenderci per mano e andando avanti, con forza e coraggio”.

Corteo al via-2

Le autorità presenti: "Grazie per il vostro prezioso impegno a servizio dell'Italia e dei territori"

Numerose anche le autorità presenti. "Il colpo d’occhio è fantastico e rappresenta la storia stessa degli Alpini, che hanno caratterizzato la storia del nostro Paese. Mi auguro di avervi ancora al mio fianco" - ha dichiarato il prefetto di Lecco Sergio Pomponio. "A nome di tutti i sindaci ho il dovere di ringraziarvi per il servizio reso ogni volta che ve ne sia stato bisogno - ha sottolineato il sindaco di Lecco, Mauro Gattinoni - Su queste montagne è stata scritta la storia dell’alpinismo, che passa dalle figure di don Carlo Gnocchi, cappellano degli Alpini, beato Teresio Olivelli, premiato con la Medaglia d’Onore, e Ugo Merlini, presidentissimo cui dedichiamo la giornata di oggi”.

Alpini bella cappello-2

Alpini corteo-3

Il lecchese Antonio Rossi, sottosegretario in Regione Lombardia con delegato allo Sport e ai Grandi eventi, ha dichiarato: “Tutta l’Italia vuole ringraziarvi per tutto quello che avete fatto nel corso di questi anni. Voi alpini rappresentate famiglia e servizio dal primo momento in cui indossate il cappello". Sulla stessa lunghezza d'onda Alessandra Hofmann, presidente della Provincia di Lecco: “La vostra presenza incontra tantissimi sentimenti d’affetto, vi sento parte della mia famiglia. È significativo sentire in voi il senso dell’unità in questo momento storico in cui si tende a non legittimare l’avversario. Voi alpini c’insegnate che partendo da un sentiero qualsiasi si può imboccare la strada maestra".

Alpini banda 2-2-2

All'evento Lecco non è poi voluto mancare il Presidente nazionale dell'Associazione Nazionale Alpini, Sebastiano Favero: "Per noi sono giorni e momenti importanti, dobbiamo essere sempre capaci di portare avanti i nostri valori, di famiglia, patria e solidarietà. Lo facciamo con i campi scuola e sono cose che il governo dovrebbe prendere in seria considerazione. Andiamo avanti senza paura, con cocciutaggine e testardaggine, dando senza chiedere. In alto i cuori!"

Alpini striscione-2

Alpini banda alta-2

Alpini Olginate-2

Alpini gemelli lago-2

Alpini bandiere vigili-2

Lecco bardata con il tricolore: è iniziato il grande raduno degli alpini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'abbraccio di Lecco agli alpini, la sfilata tricolore emoziona la città

LeccoToday è in caricamento