rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità Monte Marenzo

Gli alpini Bruno e Gianni si ritrovano dopo 50 anni

Dalla valle San Martino la storia di due amici che non si vedevano dall'anno di naja. "Una bellissima sorpresa"

Ritrovarsi dopo mezzo secolo. È una storia da Libro Cuore quella che ha visto protagonisti nei giorni scorsi due amici che avevano fatto l'anno di naja insieme negli alpini. Bruno Gagliani di Olgiate Molgora e Gianni Aondi di Monte Marenzo avevano prestato servizio militare nel 1970 prima a Bra poi nel 7°reggimento alpini a Feltre, in provincia di Belluno. Poi, come spesso accade dopo il congedo, i due si erano persi di vista.

Bruno sapeva che Gianni abitava nella sua stessa provincia, quella di Lecco. Dopo qualche ricerca più approfondita fatta una volta andato in pensione, Bruno poi ha scoperto che l'ex commilitone si trovava a Monte Marenzo in particolare in un condominio di via Prato della Sorte. Nei giorni scorsi, superate le restrizioni legate alla pandemia, Gagliani ha deciso di recarsi direttamente a Monte Marenzo per cercare Aondi e ha chiesto informazioni a una signora che in quel momento stava camminando proprio in via Prato della Sorte.

A piedi fino in Valcava come ambasciatore dei Promessi Sposi

"Mi scusi, sa dove abita Gianni Aondi?" ha chiesto l'uomo, ottenendo dalla signora Elfrida risposta affermativa... "Sì, lo conosco bene. Vede quella bandiera dell’Inter sul quel terrazzo? Ebbene, abita proprio lì vicino". Arrivato sul posto, a Bruno Gagliani non è rimasto altro da fare che suonare il campanello e dopo un attimo ha visto uscire dalla porta l'amico Gianni. "In un primo momento non l’avevo riconosciuto per via della mascherina - ci ha detto Gianni - Poi l’ha tolta e ho pensato, sì è proprio lui: Bruno. Sono contento di averlo rivisto, non me l’ha aspettavo proprio. È stata una bellissima sorpresa".

Spazio quindi a un dialogo fatto di ricordi, vecchie amicizie e soprattutto un primo accenno di come hanno trascorso la loro vita dopo l'anno di naja. Un racconto che non sarà certo breve, visti i 50 anni da ripercorrere. "Dopo la visita a sorpresa ho richiamato Gianni al telefono - conclude Aondi - Siamo d'accordo che ci rivedremo, prima faccio il richiamo del vaccino poi ci inizieremo con il trovarci per una pizza. Abbiamo tanto da ricordare e da raccontarci".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli alpini Bruno e Gianni si ritrovano dopo 50 anni

LeccoToday è in caricamento