"Murder Mistery", il film di Aniston e Sandler porta Hollywood sul Lario

Terminate le riprese della produzione Netflix con i due celebri attori che hanno interessato Como e il ramo occidentale del lago. A brevi altri "ciak" a Villa Erba

Una scena dalle riprese del film a Como (Foto Qui Como)

Non sono passate certo inosservate. Perché due star del genere sono hollywoodiane in tutto: nella bravura, nella simpatia, nella capacità di attirare i consensi del pubblico.

Jennifer Aniston e Adam Sandler hanno terminato la prima parte delle riprese di "Murder Mistery", film prodotto dal colosso on demand Netflix, con il set ambientato in varie località sul Lago di Como. Una produzione alla quale hanno partecipato diversi attori e comparse del nostro territorio.

Qui Como | La troupe di Netflix saluta la città

Il film è la classica commedia americana infarcita di azione: un poliziotto e la moglie, durante una vacanza in Italia, assistono all'omicidio di un milionario e si ritrovano coinvolti loro malgrado in un intrigo internazionale.

Le riprese hanno interessato parecchi paesi lariani, "blindati" per l'occasione, ma non sono mancati e non mancheranno inseguimenti mozzafiato in motoscafo sul lago, come compete a una pellicola d'azione. Dopo la città di Como, i set sono stati ambientati sulla sponda occidentale del lago: ad Argegno, poi il 3 e il 4 agosto a Carate Urio, il 6 e il 7 fra Moltrasio e Cernobbio; il 22 e 23 agosto, infine, altri ciak sono stati dati sempre ad Argegno. Nei prossimi giorni la produzione dovrebbe girare altre scene a Villa Erba di Cernobbio.

La Aniston e soprattutto Sandler non hanno detto no a foto, selfie e autografi con i residenti del luogo e i fan, trasformando l'evento cinematografico in un grande spot per il Lario. Del resto il brand LakeComo è sempre più popolare oltreoceano, come confermano le varie star che o scelgono per lavoro o per villeggiatura. Senza considerare calciatori del calibro di Ronaldo e Icardi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Latitante da 15 anni, preso a Milano il re dei documenti nato nel Lecchese

  • "Black Ink": riciclaggio e bancarotta, truffa da trentacinque milioni. In dodici finiscono nei guai

  • Statale 36: brutto incidente prima della "San Martino", serie le condizioni di un'automobilista

  • Come far durare più a lungo la tinta per capelli

  • Scomparso 32enne: ricerche in corso sul Monte Moregallo

  • Torna il maltempo: nel Lecchese scattano ben tre allerte

Torna su
LeccoToday è in caricamento