rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Attualità

Delegazione di Auser Lecco dal Papa: "Esperienza emozionante"

Il presidente Dossi: "Ci ritroviamo nelle parole di Bergoglio sull'aiuto agli altri. Valori fondamentali che tutti i giorni cerchiamo con i nostri volontari di concretizzare, facendo in modo che nessuno rimanga indietro"

Una delegazione di Auser provinciale Lecco ha partecipato sabato 27 aprile in Vaticano all’Udienza generale con Papa Francesco “La carezza e il sorriso” dedicata in particolare a nonni, anziani e nipoti. L’iniziativa è stata promossa dalla Fondazione Età Grande. Sono state invitate a partecipare le associazioni laiche e cattoliche impegnate con gli anziani, i sindacati dei pensionati e il mondo ecclesiale.

Tra queste anche Auser, con una delegazione di un’ottantina di persone provenienti da tutta Italia. Da Lecco, oltre al presidente Claudio Dossi, erano presenti Emilio Curti, Luciano Redaelli, Giuseppina Bosisio, Elisa Camilla Mapelli, Giorgio Mazzoleni, Ivana Pozzi, Grazia Mereghello e Aurelio Pozzi.

Ecco un estratto delle parole del Pontefice rivolte ai volontari, lodando l'impegno per l'altro: “A volte sentiamo frasi come 'pensa a te stesso!', 'non aver bisogno di nessuno!'. Sono frasi false, che ingannano le persone, facendo credere che sia bello non dipendere dagli altri, fare da sé, vivere come isole, mentre questi sono atteggiamenti che creano solo tanta solitudine. Come ad esempio quando, per la cultura dello scarto, gli anziani vengono lasciati soli e devono trascorrere gli ultimi anni della vita lontano da casa e dai propri cari. Cosa ne pensate? È bello questo o non è bello? No! Gli anziani non devono essere lasciati soli, devono vivere in famiglia, in comunità, con l’affetto di tutti".

L'arrivo di Papa Francesco.

"E se non possono vivere in famiglia - ha aggiunto il Pontefice - noi dobbiamo andare a cercarli e stare loro vicino. Pensiamoci un momento: non è molto meglio un mondo in cui nessuno deve aver paura di finire i suoi giorni da solo? Chiaramente sì. E allora costruiamolo questo mondo, insieme, non solo elaborando programmi di assistenza, quanto coltivando progetti diversi di esistenza, in cui gli anni che passano non siano considerati una perdita che sminuisce qualcuno, ma un bene che cresce e arricchisce tutti: e come tali siano apprezzati e non temuti".

"Con la delegazione di Auser abbiamo provato un’esperienza emozionante, intensa, impagabile - ha commentato il presidente di Auser provinciale Lecco, Claudio Dossi - Ci ritroviamo nelle parole del Papa, dall’enorme significato. Valori fondamentali e purtroppo per nulla scontati, che tutti i giorni cerchiamo con i nostri volontari di concretizzare, facendo in modo che nessuno rimanga indietro".

La delegazione di Auser Lecco.

Il saluto festoso dei volontari Auser.

La folla in sala Nervi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delegazione di Auser Lecco dal Papa: "Esperienza emozionante"

LeccoToday è in caricamento