menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il torrente Grigna a Ballabio

Il torrente Grigna a Ballabio

Ballabio: terminata la messa in sicurezza del torrente Grigna

Sponde sicure per il torrente Grigna anche in via Fiume a poca distanza dal prato didattico della scuola d'infanzia

Da corso d'acqua che, in alcuni tratti, scorreva praticamente al livello del terreno a torrente incanalato in un profondo argine, con sponde rinforzate da pareti di pietra e balze che ne smorzano l'impeto: ora il Grigna, torrente di montagna che attraversa l'abitato di Ballabio, desta molte meno preoccupazioni grazie ai lavori disposti dall'amministrazione comunale.

Scopo dell'intervento, migliorare la sicurezza del torrente in alcuni punti individuati come potenzialmente critici nel corso di sopralluoghi ricognitivi di carattere tecnico e geologico. Particolare attenzione è stata dedicata al tratto che attraversa la via Fiume, per la presenza di un ponticello percorso da veicoli. Inoltre si tratta della zona dove, a poca distanza, sorge la scuola d'infanzia e dove i bambini piantano alberelli a scopo didattico.

«Alveo del torrente Grigna irriconoscibile»

«L'alveo del Grigna è irriconoscibile rispetto a prima dei lavori - commenta il sindaco Alessandra Consonni -: ora che è incanalato in sponde così importanti e in un letto così profondo anche in alcuni punti ritenuti critici dagli esperti. D'altro canto, si tratta di un torrente che, in occasione di forti precipitazioni atmosferiche, aumenta notevolmente la propria portata. Questa operazione, del costo di 100 mila euro che abbiamo ottenuto dalla Regione, offre risultati apprezzabili tanto in termini di sicurezza quanto estetici per il territorio attraversato dal corso d'acqua». 

«L'intervento - aggiunge l'assessore al Territorio, Ecologia e Politiche ambientali Stefano Simonettti - interessa anche altre due tratte (zona canale Porta e Laveria). A breve faremo il resoconto dell'intera operazione ma, per il momento, i nostri occhi sono puntati sulla zona della via Fiume: possiamo dire che il nuovo alveo e le nuove sponde del Grigna hanno subito un energico collaudo in occasione delle ultime settimane di forti precipitazioni atmosferiche, e questa messa alla prova ha dimostrato l'ottima esecuzione dei lavori e la loro utilità».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento