Attualità Ballabio

Simonetti: «I pescatori possono spostarsi in ambito regionale»

Il presidente della Fipsas Lecco smentisce lo scontro con il sindaco Consonni: «Pura fantasia, chi pratica pesca sportiva potrà farlo anche a Ballabio»

Ha fatto discutere, nelle ultime ore, la presunta querelle tra il sindaco di Ballabio Alessandra Consonni e Stefano Simonetti, assessore comunale nonché presidente della Asd provinciale di Lecco convenzionata Fipsas. Motivo del (presunto) contendere? L'ordinanza che vieta di raggiungere Ballabio da fuori, che impedirebbe, secondo chi ha mosso la critica, l'attività della pesca. Sulla questione il sindaco Consonni ha già smentito attraverso i propri canali social, mentre Simonetti si è affidato a un comunicato stampa.

"Fase 2", i sindaci lecchesi ribadiscono: «Non è in corso uno scontro istituzionale»

«Ho la massima stima dei sindaci lecchesi e in particolare per Alessandra Consonni, sindaco di Ballabio. Nel merito, come giurista ho espresso delle perplessità e ribadisco di avere chiesto a Regione Lombardia, Assessore Rolfi, al signor Prefetto di Lecco, al Capo di Gabinetto della Prefettura e alla Direzione Agricoltura della Regione Lombardia di valutare la carenza di requisiti, la carenza di legittimità delle ordinanze e un chiarimento sulle modalità di esercizio della pesca sportiva in Provincia di Lecco, nel rispetto dell’ordinanza del presidente della Regione Fontana del 3 maggio u.s. Auspico pertanto che la pesca sportiva e amatoriale sia permessa, come previsto dalla suddetta ordinanza regionale, in tutto il territorio della Provincia di Lecco».

«Massima collaborazione tra e me e il sindaco»

«Il pescatore sportivo - prosegue Simonetti - ha tutto il diritto di praticare tale attività con possibilità di spostamento in ambito regionale (punto 1.4 ordinanza Regione Lombardia). Il mio intervento è stato fatto nella qualità di presidente della Fipsas Lecco, semplicemente teso a garantire ai pescatori lecchesi il diritto di svolgere la propria attività: occorre sottolineare che l'ordinanza regionale in cui il presidente Fontana ha disposto che venisse garantita l'esercizio della pesca, è stata emanata successivamente all'ordinanza del sindaco di Ballabio. Ciò detto Il sindaco di Ballabio Alessandra Consonni mi ha assicurato che le disposizioni regionali relative alla pesca sportiva e amatoriale verranno recepite formalmente e che i pescatori sportivi e amatoriali lombardi, potranno esercitare tale attività nel territorio di Ballabio, compatibilmente con la conformazione del territorio, nel pieno rispetto degli spostamenti in ambito regionale. È pura fantasia solo immaginare un conflitto tra me e il sindaco Consonni, con cui esiste assoluta e fattiva collaborazione in tutta l'attività amministrativa e di cui confermo il pieno apprezzamento per l'operato sempre svolto nella costante priorità del bene pubblico».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simonetti: «I pescatori possono spostarsi in ambito regionale»

LeccoToday è in caricamento